Default image

Andrea Musumeci

Malkovic: Tempismo

Malkovic- Tempismo
I Malkovic debuttano con Tempismo, primo full-lenght con il quale il trio milanese ci racconta un periodo di scelte e cambiamenti personali, attraverso sonorità post rock sperimentali anni '70 e lo stile disincantato, malinconico e suggestivo dei Mogwai, dei Radiohead e degli Afterhours.

Blindur: A

Blindur- A-recensione
A è il nuovo lavoro del progetto Blindur, un disco carico di pathos, che esprime la necessità di ritagliarsi degli spazi nella giungla mediatica del nostro tempo.

The Vasto: In Darkness

The Vasto- In Darkness recensione
Il primo LP dei The Vasto parte con il piede giusto: 8 tracce dal sound groove metal anni '90, con atmosfere cupe, alienanti, mescolate a riff granitici che alternano andamenti feroci e cadenzati.

Deproducers: DNA

recensione deproducers dna
DNA è il terzo capitolo del percorso dei Deproducers. Un disco che sviluppa un sistema di corrispondenza fra suoni e scienza in cui il DNA diventa lo spartito musicale della nostra vita.

Upanishad: Crossroad

Crossroad è il debut album della band fiorentina Upanishad: mette in risalto la complessità della spiritualità dell'essere umano, accettando contraddizioni e contrasti, come il suo progetto sonoro, fatto di rock e contaminazioni.

Oga Magoga: Apollineo/Dionisiaco

Gli Oga Magoga ci consegnano 12 tracce allegre, piacevoli, coinvolgenti, fresche, attraverso un viaggio in cui si suona, si canta e si balla. Un disco che parte da lontano: dal pop beat del Piper Club, passando per i borghi medievali di Siena, fino a raggiungere l'Appenino Tosco-Romagnolo.