Ebook

Condivi sui social network:

Edizioni RockShock

gli ultimo ebook  pubblicati:

Alexandro Sabetti – Cartoline da Salò

Il coronavirus è arrivato in Italia come una novella via crucis da attraversare per giungere ad un ipotetico salvifico dopo. Ma è andata veramente così? Perché tutti vogliono pensare che una crisi possa essere superata senza che la nostra percezione di noi e del mondo ne sia modificata realmente. Ma si può attraversare l’epidemia senza esserne toccati?
In questa breve narrazione vi sono alcuni episodi di cronaca – narrazione sociale e politica – di un anno marchiato dalle stimmate della pandemia, e raccolti attraverso i corsivi sul quotidiano Kulturjam.it, come fossero cartoline inviate da una Salò cristallizzata.
Una struttura narrativa dal carattere dantesco, dividendo in tre parti tematiche la raccolta, che vanno  in ordine temporale da estate a estate, orizzontali, al contrario del verticalismo teologico nell’inferno di Dante.
Perché è nell’acqua delle estati italiane che il nostro Paese ha benedetto la sua follia.

Alexandro Sabetti è il vice direttore di Kulturjam.it
Ha scritto testi teatrali e collaborato con la RAI e diverse testate giornalistiche tra le quali Limes.
Ha pubblicato “Il Soffione Boracifero” (2010), “Sofisticate Banalità” (Tempesta Editore, 2012), “Le Malebolge” (Tempesta Editore, 2014).
È presente nella raccolta antologica “Riposa in pace…anzi no. Saggi, interviste e pensieri sul diritto di morire.” Di Chiara Cazzato. Prefazione di Mina Welby. (Tempesta Editore, 2013)
Ha pubblicato racconti per le riviste letterarie Achab, Toilet e Inkroci.


Luca Paisiello – Il rock è morto?

Il rock italiano è morto? È la domanda più odiata che si sentono rivolgere i musicisti quando vengono intervistati e che molti appassionati di musica discutono tra loro. Perché viviamo in un momento storico in cui il rock sta soffrendo una certa impopolarità e sembra abbia ormai ben poco da dire, sebbene cerchi di evolversi accettando duri compromessi per stare al passo con i tempi.

Il libro mette in luce lo stato dell’attuale scena rock del nostro Paese raccontato da musicisti, giornalisti, etichette discografiche, agenzie di stampa, promoter, organizzatori di festival.
Luca Paisiello ha intervistato artisti che ancora oggi salgono sul palco ad intrattenere il proprio pubblico, tra questi molti come gli Afterhours, i Tre Allegri Ragazzi Morti, i Rats e i Verdena sono finiti dritti in classifica grazie al successo ottenuto con i loro dischi, altri come i Ritmo Tribale o i Timoria si son dovuti fermare dopo anni di concerti compiendo altre scelte, e dietro troviamo tante band sconosciute che propongono nelle nostre città buona musica, ma che fanno tanto fatica ad emergere.

In questo quadro quasi apocalittico, giornalisti, redattori e addetti ai lavori del comparto musicale riflettono su come gli italiani abbiano accolto il rock in una nazione da sempre legata a Sanremo e alla canzone d’autore. Luca Paisiello ci accompagna in un dialogo intimo con diversi personaggi che gravitano sulla scena rock italiana: loro l’hanno vista nascere, crescere e di certo non intendono vederla morire.

L’AUTORE
Classe 1970, Luca Paisiello è nato a Torino dove vive e lavora come consulente della comunicazione presso aziende, enti pubblici e professionisti. Ha coordinato e insegnato grafica editoriale, web e multimedia presso alcuni centri di formazione. Dal 2004 fa parte della redazione di RockShock.it.


Gabriele Capitta – Scommettiamo? La guida definitiva al betting

SCOMMETTIAMO? è la guida definitiva al betting basata su metodi matematici, il primo libro che non propone semplici teorie, ma veri strumenti pratici per SCOMMETTERE e VINCERE, basati su formule matematiche applicabili da tutti. SCOMMETTIAMO? è una raccolta di metodi e suggerimenti indispensabili per muoversi e operare nel mondo delle scommesse, con cognizione di causa e con tutte le accortezze necessarie per ridurre al minimo i rischi.
Non hai mai scommesso? Sei già un esperto di scommesse sportive?
In ogni caso SCOMMETTIAMO? ti sarà utile. Anzi, indispensabile. Ogni strumento scientifico-matematico, finalmente rivelato a tutti, è spiegato con un linguaggio chiaro, semplice e accessibile, ma sempre rigoroso. Ognuno dei metodi scientifici spiegati e illustrati sono stati collaudati con successo dall’autore.
Il libro è ricco di esempi step by step, facili da capire e applicare dal neofita come dallo scommettitore esperto per raggiungere un unico obiettivo: SCOMMETTERE e VINCERE. Scommettiamo? rivela finalmente a tutti come pianificare le giocate secondo vere strategie da professionisti. Scommettiamo? è la dimostrazione definitiva che SCOMMETTERE e VINCERE non è questione di fortuna, ma di applicazione di specifici metodi scientifico-matematici.


Carlo Capitta – Tutto sul giradischi – Collocazione, scelta del braccio e set-up braccio/testina

Si parla di ritorno in grande stile del vinile e – di conseguenza – dei giradischi. Ma quella per l’audio analogico è una passione che esiste da che esiste l’hi-fi ed è destinata a durare per sempre. Che siate audiofili di lungo corso o neofiti, questa guida vi svelerà passo per passo come ottenere il meglio dal vostro giradischi. Con un linguaggio chiaro, semplice ma sempre rigoroso e con tantissimi esempi illustrati, questo libro è da tenere sempre a portata di mano… O di puntina, come preferite.

Acquistalo qui


Eugenio Cardi – Irene F. Diario di una borderline

Un’adolescenza oltraggiata, un segreto inconfessabile. Irene F. brucia la sua vita. Sesso, alcol e droga, un cocktail dove il pericolo è al tempo stesso minaccia di vita e promessa di oblio. E’ il racconto di un sofferenza borderline che ci immerge in un’Italia insolita ma molto contemporanea. Di incontri estremi, di perdite irreparabili in amori assoluti….. Una giovane donna, Irene F., cade e si rialza, circondata da uomini poco affidabili e da donne troppo fragili. La traversata psicoterapeutica che intraprende riuscirà a salvarla dai suoi eccessi?
Irene F. Diario di una borderline è un romanzo di denuncia sociale contro il terribile fenomeno degli abusi sessuali infantili; è stato presentato presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati il 4 maggio 2011.


Eugenio Cardi – Irene F. The diary of a borderline (in inglese)

Irene F. is an explicit novel leaving nothing to the imagination.
Irene F. is an adolescent keeping a terrible and dark secret she can’t confess and that lets her lives a life made of sex, drugs and alcohol.
In a mix of dangers, threats and a lifetime of broken promises, Irene F. suffers from borderline personality who emerges in an unusual but contemporary Italy.
Will her therapy path save her from her life of excess?
Irene F. Diary of a borderline is a novel of social protest against the sad and hard phenomenon of infant sexual abuse. An abuse that too often causes mental diseases such borderline personality.
Irene F. is translated and published in Italy, France, Spain and Canada.


Eugenio Cardi – Venduta da mia Madre

“Sono una prostituta e sostanzialmente non ho smesso mai di esserlo, lo sono sempre stata, per tutta la vita, a partire dall’età di 10 anni. I miei primi genitori mi chiamavano Putita. In buona sostanza, da quando sono nata, il mio destino è sempre stato quello, ed io non sono mai stata in grado di sfuggirgli, con tutto che ci ho provato, e quanto ci ho provato! Ma forse non ci ho provato abbastanza, chissà…”


Eugenio Cardi – Vendida por mi madre (in spagnolo)

Putita, Putita, Putita. Me llamaban así. Putita. Para ellos no tenía un nombre, sino únicamente ese mote que por sí solo lo decía todo; describía de la mejor manera mi condición de hija y de ser humano. Durante mucho tiempo casi desconocía mi verdadero nombre, ya que para mis padres no era otra cosa que una putita. Un apodo que habla mucho de mi vida con ellos, es decir, de mis primeros diez años de existencia.


 

Eugenio Cardi – Sex Offender Confessiones de un violador serial (in spagnolo)

“¿Quién se ha preocupado seriamente por mí? ¿Tal vez mi padre? No, mi padre no. Mi padre ha matado mi autoestima, me ha odiado desde el primer
momento en que nací. Nadie se detiene a pensar en queyo también soy una víctima…”

“Hacía mucho tiempo que no pasaba frente al cementerio de St.Michaels –en Brooklyn Queens Expy–. Creo que la última vez fue exactamente hace cuatro años, para el funeral de mi padre. No sé por qué lo han matado, o tal vez podría imaginarlo; el hecho es que alguien había decidido pegarle un tiro calibre 38 en la cabeza, probablemente disparado con una Smith & Wesson Special.”


Eugenio Cardi – Il raccoglitore di alghe

Una locanda in uno sperduto paesino della Francia, due amici/nemici e un cadavere.
Fra squisitezze della cucina locale e labili indizi, si farà largo una banale quanto sconcertante verità.


Eugenio Cardi – Como murciélagos en la noche – chicas out – (in spagnolo)

Es una novela de denuncia social contra la homofobia y el feminicidio, inspirada en una historia real. Kira es una joven de los suburbios de Roma que es abusada desde niña. Nos narra su historia y nos acompaña a un mundo donde la homosexualidad femenina todavía tiene que ocultarse, al menos en la familia, y donde la violencia contra las mujeres, esposas, amigas o compañeros ocasionales representa una práctica apoyada por el silencio y la resignación. Una chica que intenta, con dificultad, la forma correcta de no perderse.


Eugenio Cardi – Spezie, budella e accessori per macelleria

Prima edizione digitale del romanzo di Eugenio Cardi del 2006. Spezie, budella ed accessori per macelleria fu accolto così: “Un romanzo solare attraversato dagli umori e dalle passioni del nostro Sud. Una storia animata dalle beghe familiari e percorsa da sentimenti forti. Sentimenti condizionati, soprattutto, dalla pigrizia e dall’indolenza che segnano lo spirito mediterraneo. Una storia ambientata nel clima caldo, a volte addirittura irrespirabile, della Sicilia. Un’atmosfera che fa da sfondo a rapporti familiari non sempre idilliaci e a tradimenti consumati in barba alle consuetudini consolidate dalla tradizione.” ADNKronos Cultura, 4 marzo 2006 .


Eugenio Cardi – Especias, Vísceras y Herramientas Para El Carnicero (in spagnolo)

Rosario se ve obligado a perpetuar una tradición familiar muy arraigada, así que de mala gana, es carnicero. Su iniciación se realiza cuando era muy chico, y desde aquel momento, los días de Saro transcurren siguiendo los ritmos incesantes de los negocios de la carnicería. Los conflictos familiares ocupan el resto del tiempo. Una mujer abrumada por los años, una amante rezongona y molesta, una hija separada del marido a quien abandonó y que se instaló en su casa con el hijito. El indiscutible rol de jefe de familia lo obliga a un rígido control sobre todas las cosas, entre otras la sucesión de la carnicería.

Pero la repentina desaparición de su hermano Sebastiano crea un inesperado desorden en esa cotidianidad tan rutinaria. Saro se verá obligado a seguir los rastros del fugitivo en un vaivén de descubrimientos y situaciones imprevistas y muchas veces paradojales.

Con una prosa fluida y brillante, Eugenio Cardi nos regala una instantánea de la Sicilia más auténtica y apasionada, y al mismo tiempo misteriosa, llena de agradables aromas, sin tiempo pero, sin embargo, siempre sugestiva.

“Especias, vísceras y herramientas para el carnicero”.


Eugenio Cardi – Ragione e follia, la vita segreta del dottor Charpentier

Nella Parigi degli ultimi anni ’50, il noto ed anziano cardiologo Dottor Charpentier continua a recarsi quotidianamente nel suo studio di Place Victor Hugo. Sua moglie Adeline è morta, e lui si industria in una ragionata quotidianità, tra lavoro e volontariato, quando all’improvviso irrompe in questo quadro di nostalgia e malinconica solitudine la giovane sensuale ed esuberante Charlotte, nipote della vecchia governante. Gli sguardi languidi, la voce fresca e suadente, la sfacciataggine e l’irruenza giovanile mettono a dura prova le coronarie del dottor Charpentier. Alla giovane Charlotte, fa da contraltare – con la sua silenziosa e misteriosa capacità seduttiva – la sua coetanea Isabelle Boucier, paziente del dottor Charpentier ed internata alla Salpétrière, antico sanatorio francese per malattie mentali, lì dove assieme alla sue equipe medica il dottor Charpentier sperimenta i primi antipsicotici.
Ma non è ancora abbastanza: sul proscenio della vita del povero dottor Charpentier fa la sua comparsa un losco figuro, un ricattatore, che esige l’immediato rilascio della Boucier. Che legame c’è fra il ricattatore e la giovane paziente? Il dottor Charpentier è smarrito e  confuso,  ma sa di dover far fronte ad ogni costo a quei terribili accadimenti, anche se non sa ancora come. Nella sua angosciata mente riemergono i ricordi terribili della guerra da poco terminata, la polvere e l’acre odore di sudore dei rifugi antiaereo e con essi il rossore della vergogna… Se i suoi amici sapessero…

 

Condivi sui social network:
Available for Amazon Prime