Default image

Andrea Musumeci

Beck: Hyperspace

Il nuovo album di Bek David Campbell, aka Beck, è un salto nell'iperspazio del nulla infinito (Everlasting Nothing): un posto desolato, fantascientifico e onirico, dove il tempo è talmente dilatato da diventare nullo.

Avo: As Above As Below

Avo- As Above As Below-recensione
La musica degli Avo somiglia ad un prodotto casalingo dagli antichi sapori, fatto con ingredienti genuini e passione, come nelle ricette dei nostri avi. Per questo motivo, Above As Below trasmette, inevitabilmente, un senso di appartenenza, fraternità e famiglia.

Am Samstag: 1

recensione Am Samstag- 1
1 è composto da quattro tracce per la durata di 14 minuti: un bignami di sonorità alternative rock, stoner e soprattutto grunge, che rimandano inevitabilmente a gruppi storici quali Jane's Addiction, Hole, Veruca Salt e i Nirvana del periodo Bleach.

Vixa: Tutto A Posto

recensione Vixa- Tutto A Posto
Tutto A Posto racconta il malessere di provincia, il nichilismo punk e grunge, l'insofferenza ed il tormento dell'animo umano, il mal di vivere del soggetto borderline nei confronti delle incomprensioni di una società sempre più ostile e indifferente.

Cigarettes After Sex: Cry

recensione Cigarettes After Sex- Cry
La musica dei Cigarettes After Sex è amore platonico, poetico ed ingenuo: potrebbe essere un perfetto tappeto sonoro per accompagnare la lunga passeggiata di due innamorati in una giornata di pioggia sotto il cielo di Granada.

5Rand: Dark Mother

5Rand- Dark Mother recensione
Dopo l'apprezzato debut album, l'obiettivo dei 5Rand era quello di realizzare un disco ancora più energico e avvolgente. Con Dark Mother l'aspettativa è stata ampiamente rispettata.

The Hu: The Gereg

recensione The Hu- The Gereg
Il suggestivo, melodico e potente Mongolian folk rock tribale dei The Hu è strettamente legato alle proprie origini, ma al tempo stesso riesce a fondere il folklore nazionalista e la fierezza di essere mongoli con l'influenza alternative rock/metal statunitense.

Pixies: Beneath the Eyrie

pixies-beneath-the-eyrie-recensione
I Pixies, antidivi per eccellenza, con Beneath The Eyrie continuano ad esplorare territori sonori non convenzionali, dimostrando di saper sguazzare nella loro comfort zone weird in maniera semplice, dinamica e surreale.

An Early Bird: In Depths

In Depths, come già intuibile dal titolo, è un concept EP di 4 tracce di An Early Bird che scava in profondità, negli abissi oscuri delle nostre emozioni e nella superficialità delle nostre relazioni.

Korn: The Nothing

korn the nothing
The Nothing è l'inno al dolore dei Korn: tra i pochi sopravvissuti a se stessi e al declino di un genere, nell'eterna lotta contro la depressione, la sofferenza, l'ansia, gli abissi della psiche e gli abusi del passato.

Big Tide: Sync or Swim

recensione Big Tide- Sync or Swim
Sync or Swim è un disco che si lascia trasportare dalle onde di una ritmica semplice ma potente: melodie immediate che rimandano inevitabilmente ai concittadini Beatles di Sg.Peppers, alla beat generation di Summer Days dei Beach Boys, al Sunshine Rock dell'inossidabile Bob Mould, al sound anni '90 dei Lemonheads e Dinosaur Jr.

La Janara: Tenebra

recensione La Janara- Tenebra
Tenebra dei La Janara è un revival moderno di quello che, a suo tempo, fu battezzato come Dark Sound Italiano degli anni '80: un filone musicale folk-esoterico e teatrale che ...