Categoria Recensioni Cd

I Cd ascoltati per voi (a tutto volume), valutati da noi

Rose Kemp: Unholy Magesty

Lento e desolato……., sterpaglia incolta il seme che genera, canto l’assoluto per imitare la perfezione, ma cado nel verbo di consequenzialità battente! Unholy Magesty de Rose Kamp, è un disco in penombra,incide in un lungo percorso di ritmica, ma sviscera nella costante reiterazione

Antonello Salis and Joey Baron: Keys and Skin

Ecco cosa accade quando due tra i maggiori esponenti contemporanei del linguaggio jazzistico fondono le loro energie per la realizzazione di un album; ecco cosa accade quando Joey Baron, batterista statunitense con un curriculum da gigante, incontra Antonello Salis, pianista sardo protagonista fin dagli settanta di un personale e anticonvezionale percorso musicale; quello che accade è Keys and Skin

AC/DC: Black Ice

Otto lunghissimi anni d'attesa ed ecco tornare trionfalmente sulle scene i re incontrastati dell'hard rock. [i]Black Ice[/i] è l'ennesimo sigillo della band dei fratelli Young ad una carriera inarrivabile

Dead Science: Villanaire

I Dead Science di Seattle inaugurano con questo Villanaire la loro relazione con la Costellation Records, dopo i trascorsi con l’etichetta indipendente Absolutely Kosher. Provano a rinnovare il filone post rock. Scopriamo insieme se ci riescono