Mammooth: Back in Gum Palace

Mammooth

Back in Gum Palace

(Cd, Forward Music)

rock, psichedelia, progressive, jazzrock, psichedelia, progressive, jazz

________________

Mammooth-Back in Gum PalaceAttivi a Roma da tredici anni, i Mammooth sono un collettivo di addetti ai lavori, divisi tra cinema e televisione, che saltuariamente si riuniscono e producono la musica che più gli piace suonare e – finalmente – sono arrivati all’esordio sulla lunga distanza.

Con questi presupposti arriva Back in Gum Palace, che ancora una volta mischia in un unico flusso dal retrogusto rock influenze kraute, psichedelia, impronte elettroniche, echi progressive e rispetto per il blues.

Neu!, Mercury Rev, Genesis, Tortoise, Ui, Trans AM e Boards of Canada: immaginate tutte queste influenze riunite in un unico album, con diversi accoppiamenti e/o orge di tre o più gruppi, pronti a lasciare la loro ombra contemporaneamente.

Al di là delle etichette e dell’elenco delle band che i “nostri” dimostrano di conoscere a menadito, quella dei Mammooth è una musica libera di andare in qualsiasi direzione. Bravi, bravissimi, a tratti grandi, avrebbero bisogno di circoscrivere un po’ il loro ambito, giusto per rendersi un po’ riconoscibili. O forse no. Meglio tenerceli liberi di spaziare a 360 gradi.

www.myspace.com/mammooth

Gli ultimi articoli di Massimo Garofalo

Condivi sui social network:
, , ,

About Massimo Garofalo

Critico cinematografico, sul finire degli anni '90 sono passato a scrivere di musica su mensili di hi-fi, prima di fondare una webzine (defunta) dedicata al post-rock e all'isolazionismo. Ex caporedattore musica e spettacoli di Caltanet.it (parte web di Messaggero, Mattino e Leggo), ex collaboratore di Leggo, il 4 ottobre 2002 ho presentato al cyberspazio RockShock. Parola d'ordine: curiosità. Musica preferita: dal vivo, ben suonata e ad altissimo volume (anche un buon lightshow non guasta)
View all posts by Massimo Garofalo →

3 thoughts on “Mammooth: Back in Gum Palace

  1. Sono grandi, è vero!!!
    Confermo dopo aver praticamente bruciato il loro cd e averli visti 2 volte dal vivo.

  2. Li preferivo in versione rock…
    Sono capitata in un loro concero in duo ed era un po’ noiosetto.
    Dai Mammoth, tornate a suonare sul serio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.