The Cure: Mixed Up Deluxe Edition 2018

Condivi sui social network:

The Cure

Mixed Up Deluxe Edition 2018

(Polydor)

post-punk, pop, goth, wave

_________________

recensione the cure mixed up deluxe edition 2018Periodicamente case automobilistiche e autosaloni (ri)lanciano campagne sull’usato sicuro. E lo fanno anche artisti e band con periodiche raccolte di singoli, dischi dal vivo e di remix. Come in questo caso fanno i The Cure di Robert Smith, periodicamente sempre presenti sulle scene live, ma discograficamente assenti con inediti da dieci anni.

Mixed Up Deluxe Edition 2018 è la ristampa espansa a triplo CD di quel Mixed Up del 1991 che uscì in un momento in cui le tensioni all’interno della band erano altissime (maturate durante le session del capolavoro Disintegration e del lungo Prayer Tour che ne seguì).

E mentre Robert Smith e soci s’apprestano a celebrare i 40 anni di attività con un mega-evento a Londra, per il Record Store Day 2018 (lo scorso aprile) avevano fatto uscire un doppio vinile di remix chiamato Turn Down, che ora confluisce nel triplo CD Mixed Up Deluxe Edition 2018.

Si tratta quindi di questo: il primo CD che altro non è che la versione remasterizzata della raccolta del ’91, un secondo disco contenente remix usciti tra il 1982 e il 1990 e per lo più piuttosto rari e un terzo disco di remix realizzati da Robert Smith stesso per l’occasione e sui quali ha lavorato quasi un anno.

E mentre il secondo disco è fatto in puro stile anni ’80, in cui i remix erano distrutturazioni e long versions dei brani originali, i motivi di interesse maggiori risiedono proprio nel terzo CD del cofanetto, che potrebbero rivelare cosa passa per la testa allo Smith del 2018, cosa stia ascoltando e cosa lo stia influenzando.

M (Attack Mix) cambia completamente di spirito rispetto alla versione originale e mostra trame elettroniche derivate dai Kraftwerk di The Robots condite dai suoni dei Clock DVA, Shake Dog Shake (New Blood Mix) non mischia troppo le carte rispetto all’originale, mentre A Night Like This (Hello Goodbye Mix) diventa proprio un’altra cosa rispetto a quanto apparso su The Head on the Door, esasperando piacevolmente il contributo del sax, perdendo drammaticità e diventando quasi sbarazzina.

Anche Like Cockatoos (Lonely in the Rain) risulta stravolta dall’iniezione di punteggiature percussive elettroniche, Never Enough (Time to Kill Mix) perde buona parte della sua cattiveria, Want (Time Mix) diventa una specie di marcetta, The Last Day of Summer (31st August Mix) acquista in dimensione onirica, Cut Here (If Only Mix) è ancora più involuta che la sua versione originale, Lost (Found Mix) è forse la peggiore del lotto, una macchietta drum & bass che reclama la pressione del tasto skip, a vantaggio della conclusiva (ovviamente!) It’s Over (Whisper Mix) che strizza l’occhio ai Nine Inch Nails.

Insomma, Mixed Up Deluxe Edition 2018 è un disco per collezionisti e per completisti dei Cure, diviso fra rivisitazione già conosciute, rarità e remix nuovi di pacca spesso interessante, qualche volta solo ”carini” e raramente inutili.

[amazon_link asins=’B07BQZSJ1T,B01JS7ETZ2,B010TD03LS’ template=’ProductGrid’ store=’rock02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ 15b72ad3-ac65-11e8-b860-e9d41da7d2ed’]

Mixed Up Deluxe Edition 2018: Tracklist

Disco: 1
1. Lullaby (Extended Mix / Remastered 2018)
2. Close To Me (Closer Mix / Remastered 2018)
3. Fascination Street (Extended Mix / Remastered 2018)
4. The Walk (Everything Mix / Remastered 2018)
5. Lovesong (Extended Mix / Remastered 2018)
6. A Forest (Tree Mix / Remastered 2018)
7. Pictures Of You (Extended Dub Mix / Remastered 2018)
8. Hot Hot Hot!!! (Extended Mix / Remastered 2018)
9. The Caterpillar (Flicker Mix / Remastered 2018)
10. Inbetween Days (Shiver Mix / Remastered 2018)
11. Never Enough (Big Mix / Remastered 2018)

Disco: 2
1. Let’s Go To Bed (Extended Mix 1982 / Remastered 2018)
2. Just One Kiss (Extended Mix 1982 / Remastered 2018)
3. Close To Me (Extended Mix 1985 / Remastered 2018)
4. Boys Don’t Cry (New Voice Club Mix 1986 / Remastered 2018)
5. Why Can’t I Be You? (Extended Mix 1987 / Remastered 2018)
6. A Japanese Dream (12″ Remix 1987 / Remastered 2018)
7. Pictures Of You (Extended Version 1990 / Remastered 2018)
8. Let’s Go To Bed (Milk Mix 1990 / Remastered 2018)
9. Just Like Heaven (Dizzy Mix 1990 / Remastered 2018)
10. Primary (Red Mix 1990 / Remastered 2018)
11. The Lovecats (TC & Benny Mix 1990 / Remastered 2018)

Disco: 3
1. Three Imaginary Boys (Help Me Mix 2018)
2. M (Attack Mix 2018)
3. The Drowning Man (Bright Birds Mix 2018)
4. A Strange Day (Drowning Waves Mix 2018)
5. Just One Kiss (Remember Mix 2018)
6. Shake Dog Shake (New Blood Mix 2018)
7. A Night Like This (Hello Goodbye Mix 2018)
8. Like Cockatoos (Lonely In The Rain Mix 2018)
9. Plainsong (Edge Of The World Mix 2018)
10. Never Enough (Time To Kill Mix 2018)
11. From The Edge Of The Deep Green Sea (Love In Vain Mix 2018)
12. Want (Time Mix 2018)
13. The Last Day Of Summer (31st August Mix 2018)
14. Cut Here (If Only Mix 2018)
15. Lost (Found Mix 2018)
16. It’s Over (Whisper Mix 2018)

Gli ultimi articoli di Massimo Garofalo

Condivi sui social network:
, , , ,

About Massimo Garofalo

Critico cinematografico, sul finire degli anni '90 sono passato a scrivere di musica su mensili di hi-fi, prima di fondare una webzine (defunta) dedicata al post-rock e all'isolazionismo. Ex caporedattore musica e spettacoli di Caltanet.it (parte web di Messaggero, Mattino e Leggo), ex collaboratore di Leggo, il 4 ottobre 2002 ho presentato al cyberspazio RockShock. Parola d'ordine: curiosità. Musica preferita: dal vivo, ben suonata e ad altissimo volume (anche un buon lightshow non guasta)
View all posts by Massimo Garofalo →