Deftones: Koi No Yokan

"...Questa volta ci siamo presi il tempo di sperimentare e di suonare...". Con Koi No Yokan, i Deftones aggiungono alle abituali tonalità cupe e clautrofobiche, nuove sfumature estremamente suggestive ed atmosferiche

Deftones

Koi No Yokan

(Cd, Warner Records)

metal, alternative, rock, indie

Deftones- Koi No YokanNel loro settimo album in studio, Koi No Yokan,  i Deftones aggiungono alle abituali tonalità cupe e clautrofobiche, nuove sfumature estremamente suggestive ed atmosferiche.

Solo la track Gauze conserva qualcosa della dolorosa brutalità originale dei primi dischi. Per il resto le aggressive chitarre e batteria si alternano con pause di riflessione quasi sognanti. Si spazia dall’incanto di Tempest al rock cosmico (alla Smashing Pumpkins) di Entombed , passando per l’oscura e lacerante Rosemary.

“…Questa volta ci siamo presi il tempo di sperimentare e di suonare…” Ha dichiarato Chino Moreno, frontman del gruppo originario di Sacramento (California).

Fin dal primo ascolto ci si rende conto che si tratta di un lavoro intelligente ed evoluto. I Deftones tornano con un alt-metal potente e introspettivo contaminato dal progressive e perfino dal Post-Rock.

Soundgarden e Deftones hanno scelto la stessa data per pubblicare i rispettivi album. È una felice combinazione: entrambe le bands hanno prodotto due lavori superlativi che tracceranno un nuovo cammino per il futuro del Rock alternativo.

Gli ultimi articoli di Luca Della Casa

Condivi sui social network:
Default image
Luca Della Casa

Fin da piccolo volevo fare il parrucchiere per cani poi però, per ragioni di salute, mi sono dedicato alla pornografia messicana che è la più sordida e squallida del pianeta.
Un uomo e un perchè. Brutto ma buono con un forte odore di zolfo. A floating Brain.

Articles: 17