Six Days of May: Lymph

Condivi sui social network:

Six Days of May

Lymph

(Worholedeath)

alt-metal, metalcore

______________

[youtube id=”w6N687i4H1U” width=”620″ height=”360″]

six days of may - lynphTecnici, efficaci, brutali… I Six Days of May, dosano sapientemente gli ingredienti appropriati che fanno della loro musica un’esperienza intensa ed interessante.

Con Lymph, i cinque ragazzi di Milano propongono un modern metal di qualità che non ha nulla da invidiare alle band metalcore d’oltre oceano. L’esperienza acquisita con gli innumerevoli concerti dal vivo ha dato i propri frutti: sia per tecnica sia per creatività.

Riuscire ad essere originali e personali nel metal, oggigiorno, è estremamente complicato però i Six Days of May ci riescono, grazie a canzoni schiacciasassi – The Morning you collapsed è tra le mie preferite – con breakdown convincenti che conducono a mosh irresistibili e contagiosi.

La versatilità del cantate, sia sul piano melodico che in quello scream-agressivo, permette performance formidabili. Il resto della band – due chitarre, basso e batteria -, non è da meno… il suono, nel suo complesso, è francamente pesante e compatto.

Continuate così e non tralasciate la sperimentazione atmosferica presente in frammenti come A.N.I.A. o Mechanical Cage.

Da seguire e sostenere. Condividete la vostra gioia con i vicini: mettete l’ampli a palla.

Gli ultimi articoli di Luca Della Casa

Condivi sui social network:
, ,

About Luca Della Casa

Fin da piccolo volevo fare il parrucchiere per cani poi però, per ragioni di salute, mi sono dedicato alla pornografia messicana che è la più sordida e squallida del pianeta. Un uomo e un perchè. Brutto ma buono con un forte odore di zolfo. A floating Brain.
View all posts by Luca Della Casa →