UNKLE: Where Did The Night Fall

Where Did The Night Fall: ancora una volta con gli UNKLE vecchio e nuovo si incontrano, si scontrano, si pervadono e si (con)fondono per spostare in avanti la musica di questo millennio

UNKLE

Where Did The Night Fall

(Cd, Surrender All)

elettronica, psichedelia, shoegaze, dream pop, nu-wave

________________

unkle-where-did-the-night-fallSe non vado errato questo Where Did The Night Fall dovrebbe essere il quinto album degli UNKLE, compilation di remix escluse. James Lavelle rispolvera quindi la sua creatura favorita e stavolta c’è una novità non da poco: non ci sono grossime guest star tali da imprimere all’album il loro personale marchio di fabbrica.

Se si esclude il prezzemolino Mark Lanegan, infatti, non ci sono quei York o Eno o Brown che avevano “piegato” le tessiture più o meno elettroniche degli UNKLE alla loro cifra stilistica. Qui ci sono una pletora di bravi professionisti, ma tutti al servizio di Lavelle e di Pablo Clements (che con lui divide la sigla UNKLE) e della loro claustrofobica ed onirica visione musicale.

Anche stavolta gli UNKLE mettono in scena un personalissimo trip psichedelico in salsa elettronica, dove il “viaggio” però non è fatto di visioni estatatiche, bensì produce incubi. Gli Sleepy Sun e i Black Angels, ospiti in questo disco, sono così perfettamente funzionali alla direzione dell’album, che osa ancora una volta sperimentare col “nuovo”, riservando una certa godibilità di fondo alle canzoni, che lasciano spazio anche e soprattutto a meccanismi già collaudati e già digeriti dal pubblico.

Insomma, ancora una volta con Lavelle e Clements vecchio e nuovo si incontrano, si scontrano, si pervadono e si (con)fondono per spostare in avanti la musica di questo millennio. Non un capolavoro come l’esordio degli UNKLE, quel folgorante Psyence Fiction che ci aveva lasciato tutti a bocca aperta, ma sicuramente un disco importante e destinato a rimanere. Se solo fosse capito a fondo sin da subito.

La scaletta con le guest star:

Nowhere

Follow Me Down feat. Sleepy Sun

Natural Selection feat. The Black Angels

Joy Factory feat. Autolux

The Answer feat. Big In Japan (Baltimore)

On A Wire feat. ELLE J.

Falling Stars feat. Gavin Clark.

Heavy Drug

Caged Bird feat. Katrina Ford

Ablivion

The Runaway feat. ELLE J.

Ever Rest feat. Joel Cadbury

The Healing feat Gavin Clark

Another Night Out feat. Mark Lanegan

Gli ultimi articoli di Massimo Garofalo

Condivi sui social network:
Massimo Garofalo
Massimo Garofalo

Critico cinematografico, sul finire degli anni '90 sono passato a scrivere di musica su mensili di hi-fi, prima di fondare una webzine (defunta) dedicata al post-rock e all'isolazionismo. Ex caporedattore musica e spettacoli di Caltanet.it (parte web di Messaggero, Mattino e Leggo), ex collaboratore di Leggo, il 4 ottobre 2002 ho presentato al cyberspazio RockShock.
Parola d'ordine: curiosità.
Musica preferita: dal vivo, ben suonata e ad altissimo volume (anche un buon lightshow non guasta)

Articoli: 736