Tiny Fighter: recensione di Rewind

Riavvolgere il nastro del tempo e immaginare di osservare la vita da uno specchietto retrovisore: così prende forma il concept tematico di Rewind, il nuovo album della band elettro-folk scandinava Tiny Fighter.

Tiny Fighter

Rewind

(Bay Terrace Records)

folk acustico, piano ballad, elettro-folk

_______________

Tiny Fighter recensione di RewindA distanza di un anno dall’esordio con Going Home, l’elettro-folk band svedese Tiny Fighter, di stanza a Stoccolma e capitanata dalla front-woman Therese Karlsson, manda alle stampe il suo secondo album intitolato Rewind, edito per Bay Terrace Records e anticipato dall’uscita del singolo Rewind.

Riavvolgere il nastro del tempo e immaginare di osservare la vita da uno specchietto retrovisore: così prende forma la sensibilità introspettiva che permea il concept tematico di Rewind, traendo ispirazione dalle limitazioni causate dalla pandemia e osservando le relazioni interpersonali nella società contemporanea. La funzione “rewind” non solo come bisogno di riavviare un qualcosa di fisico o virtuale, ma inteso anche come riavvolgimento dei nostri pensieri e delle nostre azioni.

La formazione scandinava, nella sua compostezza tutta nordica e poggiando su un delicato equilibrio tra tappeti pianistici, miniature arpeggiate di chitarra e centellinate vitalità ritmiche dalle tonalità luccicanti, continua a muoversi all’interno della propria comfort zone, in quel perimetro intimo e magico che raccoglie nostalgie e conserva il suo timbro omogeneo e familiare.

Pennellate epidermiche e acquarelli chiaroscurali che, tra cori e armonie vocali, si intrecciano a ricami di elettronica meno invasivi rispetto alle recenti composizioni, abbracciando la materia folk da una prospettiva più minimalista, con un tocco più acustico, essenziale e leggero, e andando a creare sfumature e atmosfere morbide, carezzevoli, suggestive e avvolgenti, come a voler trasmettere l’illusione di ritrovarsi a condividere una nuova aderenza al ritmo biologico della vita e di stare al passo col nuovo mondo.

Lavorando su pezzi inediti e rivisitando alcune canzoni del passato in chiave acustica, i Tiny Fighter arricchiscono la misura umorale del loro registro creativo con altri strumenti quali ottoni, mandolini, pedal steel, dobro e trombe, dilatandone gli spazi onirici, rinforzandone l’impronta pastorale e, al contempo, rivitalizzando la freschezza del suo manto poetico, quasi in veste unplugged, e quella scintilla cantautorale identitaria, raffinata, melodica e malinconica.

Le otto tracce di Rewind, tra cui una cover e una versione svedese di un brano già esistente, auspicano il ritorno a una nuova consapevolezza, cercando di estrapolare gli aspetti emozionali nei rapporti con se stessi, con gli altri e l’ambiente che ci circonda, incarnando più che mai tutta l’autenticità del progetto Tiny Fighter, nei suoi significati, nei suoi colori e nel suo immaginario naturale.

https://youtu.be/EskCxxqGM9M

 

https://www.facebook.com/tinyfighterz

Gli ultimi articoli di Andrea Musumeci

Condivi sui social network:
Default image
Andrea Musumeci
Articles: 163