Somma: 23 Wheels of Dharma

Un super cast di artisti per un progetto musicale, Somma, in grado di catapultare l'ascoltatore in luogi altri, mescolando il dub col jazz

Somma

23 Wheels of Dharma

(Cd, Rare Noise Records)

dub, ethno, jazz, world

________________

Somma 23 Wheels of DharmaSomma è l’acronimo di Sacred Order of Music Magic and Art. Chiarito subito il mistero sul nome della band, senza tanti preamboli veniamo subito a questo 23 Wheels of Dharma.

Già l’elenco degli ospiti di Eraldo Bernocchi e Petulia Mattioli, titolari del progetto, impone un timore reverenziale: Bill Laswell, Nils Petter Molvaer, Raiz, Lorenzo Esposito Fornasari, Hamid Drake e sei monaci tibetani.

Che ci fanno tutti insieme musicisti e artisti di estrazione tanto diversa? Hanno proposto dal vivo nel 2007 lo spettacolo 23 Wheels of Dharma, che poi è diventato questo disco, con lo scopo di trasportare pubblico direttamente in luoghi altri.

Come? Con un viaggio musicale in cui la world musica diventa un’esperienza totale, in cui il dub si fonde col jazz elettrico e in cui l’innesto di un coro di monaci tibetani sembra la cosa più naturale del mondo, mentre invece di come la scuola partenopea si sposi e meraviglia con i ritmi giamaicani già sapevamo tutto.

Difficile da credere? Non vi resta che avvicinarvi con curiosità e fiducia a quest’opera.

Se vogliamo però tagliare il capello in quattro, spuntano un po’ troppe divagazioni/improvvisazioni, una libertà che i musicisti intervenuti nel progetto si prendono anche quando invece dovrebbero essere maggiormente “costretti” nei binari. Peccato veniale, comunque, per un lavoro a cui vale assolutamente la pena di avvicinarsi.

Gli ultimi articoli di Massimo Garofalo

Condivi sui social network:
Massimo Garofalo
Massimo Garofalo

Critico cinematografico, sul finire degli anni '90 sono passato a scrivere di musica su mensili di hi-fi, prima di fondare una webzine (defunta) dedicata al post-rock e all'isolazionismo. Ex caporedattore musica e spettacoli di Caltanet.it (parte web di Messaggero, Mattino e Leggo), ex collaboratore di Leggo, il 4 ottobre 2002 ho presentato al cyberspazio RockShock.
Parola d'ordine: curiosità.
Musica preferita: dal vivo, ben suonata e ad altissimo volume (anche un buon lightshow non guasta)

Articoli: 736