Seddy Mellory: Urban Cream Empire

Il punk e il rock s’incontrano nel nuovo album dei bresciani Seedy Mellory e il loro nuovo Urban Cream Empire
Condivi sui social network:

Seddy Mellory

Urban Cream Empire

(Kandinsky Records)

punk-rock, garage


Seddy Mellory- Urban Cream EmpireSono in giro da dieci anni i bresciani Seddy Mellory, autori del loro terzo disco Urban Cream Empire, album pubblicato da Kandinsky Records e con distribuzione Audioglobe. Il trio lombardo sfodera 14 brani in pura tradizione punk, Dolls mescolati ai Clash, dai ritmi vivaci e melodie che ti entrano in testa velocemente.

Come per diversi gruppi di matrice punkettona sarebbe scontato affermare che è difficile trovare ormai scintille di originalità nonostante tutta l’energia scatenata in un disco come questo, del resto il punk è quello che è, derivazione dirette verso il garage o verso un sound più alternativo, perché poi ci si riduce a pochi semplici accordi e qualche riff ripetuto. Ma per i Seddy Mellory non va proprio come si può immaginare.

È vero che se la gridano e suonano come possono, ma tra ritmi irruenti e melodie accattivanti troviamo esaltanti giri melodici compatti attraversati da una certa potenza espressiva, prendiamo come esempio la divertente (I Love) Rock ‘n‘ Roll oppure Punk Rock #1 che mi ha ricordato persino i primi Poison: lo so, in teoria la glam band americana ci azzecca poco, ma la sua Talk Dirty to Me è stata coverizzata da alcuni gruppi punk, come i Junior e i Jughead’s Revenge, o persino dai maestri del death metal, i Children of Bodom, e il glam groove è reclamizzato nella presentazione del loro disco.

Questo fa capire come i Seddy abbiano mantenuto il mood punk cercando anche di reinterpretare il rock a modo loro come si avverte in diversi brani di questo lavoro, forgiando il proprio sound in qualcosa di contemporaneo ed elettrizzante. Insomma, scanzonati, divertenti, e con buoni pezzi che fanno l’occhiolino al classico rock (Hey Baby). C’è l’omaggio doveroso in Johnny Cheap Clash e ritmiche sostenute e ispirate che potrebbero avvicinare ad un assaggio in grado di colpire l’ascoltatore grazie ai semplici refrain di questa band nostrana.

Sito web: www.seddymellory.com


Gli ultimi articoli di Luca Paisiello

Condivi sui social network:
Default image
Luca Paisiello