Milk Maid: Mostly No

A 11 mesi di distanza dal primo LP pubblicato ‘Yucca’ i prolifici Milk Maid ritornano con un nuovo album firmato Fat Cat Records.

Milk Maid

Mostly No

(Cd, Fat Cat Records)

indie rock, rock, noise-rock

________________

Milk Maid- Mostly NoEmersi dalla scena musicale di Manchester e capitanati dal cantante e bassista Martin Cohen (Nine Black Alps) i Milk Maid, nonostante i numerosi live tenuti in tutta l’Inghilterra, sono già pronti a regalarci il loro secondo lavoro registrato in studio.

Composto da 11 tracce, Mostly No non fa altro che riprendere i suoni lo-fi e gli spunti noise che avevamo già incontrato nel precedente album aggiungendo dei pezzi più orecchiabili anche se comunque molto difficili da apprezzare sin dal primo ascolto, soprattutto per i non appassionati del genere Jesus and Mary Chain e Guided by Voices.

Nonostante la sua breve durata, 32 minuti, Mostly No mostra l’identità rock e a tratti indie del gruppo, specialmente nelle interessanti Summertime, il singolo che ha anticipato l’uscita del disco, e Your Neck Around Mine, caratterizzato da un riff niente male.

E’ senza dubbio da premiare la scelta di inserire come prima traccia un pezzo ruvido come Dopamine, denotando una personalità che però si affievolisce strada facendo in brani anonimi come Bad Luck e Do Right.

Il risultato è un album che non delude le aspettative createsi in seguito all’ascolto di Yucca ma che non ha espresso al meglio le potenzialità di Cohen e soci, ai quali non mancano certo buone idee e ottima tecnica che, con tutta probabilità, ritroveremo anche nel prossimo disco.

Gli ultimi articoli di Francesco Martinelli

Condivi sui social network:
Immagine predefinita
Francesco Martinelli
Articoli: 8