Yumma-Re Vs. Progetto Fahrenheit: Eden Remix

Condivi sui social network:

Yumma-Re Vs. Progetto Fahrenheit

Eden Remix

(Ep, Monochrome)

________________

Yumma-Re Vs. Progetto Fahrenheit- Eden RemixTrip hop a volontà, reggae quanto basta e un pizzico di dub: questa è la ricetta del sound degli Yumma-Re che, avvalendosi della collaborazione del dj Progetto Fahrenheit, riprende alcuni brani di Eden e ce li ripropone in chiave leggermente più ritmata.

L’Ep dura circa 12 minuti, ma riesce a condensare al suo interno diversi stili musicali, voci (presenti infatti quelle di Luigi Nobile e Angela Barone) e persino due lingue, inglese e francese. Tre pezzi, dunque, che disorientano l’ascoltatore, senza dare la possibilità di essere etichettati con un univoco genere musicale.

La prima traccia del disco, Borderline, dà un’idea di quanto sia stata rimodellata la versione originale contenuta nel precedente lavoro degli Yumma-Re. Viene infatti totalmente abbandonata l’anima rock del brano e riarrangiata con suoni più familiari al mondo reggae, ma ne viene mantenuta l’orecchiabilità, riuscendo a colpire al primo ascolto.

Più sperimentali e di nicchia gli altri due remix, Sleepin’ On A Satellite e Killer, quest’ultimo sicuramente meno semplice come struttura musicale (e in francese) ma non per questo meno riuscito, anche perché ognuno degli estratti ci invoglia non solo ad ascoltare le altre 8 tracce contenute in “Eden”, pubblicato tre anni fa, ma anche a seguire una tra le tappe del tour italiano della band, partito a dicembre.

Riarrangiare brani e riproporli in un nuovo album, si sa, è sempre rischioso, ed è proprio per questo che Eden Remix è un piccolo assaggio di quello di cui sono capaci gli Yumma-Re. Giusto per far capire che la vittoria ad Arezzo Wave quindici anni fa è stato solo l’inizio di un percorso artistico che, ci auguriamo, proseguirà a lungo.


Gli ultimi articoli di Francesco Martinelli

Condivi sui social network:

About Francesco Martinelli

View all posts by Francesco Martinelli →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.