Acid Brains: As Soon as Possible

Condivi sui social network:

Acid Brains

As Soon as Possible

(R)esisto

punk-rock, alternative

_________________

 

recensione Acid Brains- As Soon as PossibleVent’anni di attività e sei album per la band toscana Acid Brains, rappresentante di un punk rock fedele alla linea nonostante il passare del tempo e i cambi di formazione. As soon as possible è il frutto della volontà del quartetto lucchese di rimanere coerente con se stesso, aprendosi però a contaminazioni moderne e variegate.

As soon as possible si apre con Our future : un giro di basso accattivante, ma nel complesso un brano che stenta a decollare, potente e rabbioso sono negli intenti. Go back to sleep, primo singolo estratto, acquista invece più ritmo, dando corpo a un mix punk-rock aperto a varie influenze. In Sinners si affacciano echi glam rock che si declinano in venature pop, mentre in Not anymore la voce spinge (piacevolmente) verso derive punk hardcore.

La chiusura è affidata a due pezzi cantati in italiano, Capirai e Canzone di settembre, che risentono di un influsso più pop/new wave ma che rappresentano la vera sfida per una band che fa un genere come il loro. L’italiano è una lingua ostile in alcuni casi (lo diceva già il buon Agnelli 20 anni fa), ma per cantare in inglese e risultare credibili bisogna padroneggiare perfettamente l’idioma straniero.

Con As soon as possible gli Acid Brains hanno cercato di portare avanti i propri tratti distintivi, pur aprendosi al nuovo e senza dimenticare le lezioni del passato. Con un occhio alle melodie e uno ai testi, incentrati sulla frenesia del mondo moderno contrapposta alla mancanza di valori e al menefreghismo imperante.

Gli ultimi articoli di Simona Fusetta

Condivi sui social network:
, ,