Muriel: Cosa decide?

I pratesi Muriel, a brevissima distanza dall’uscita del loro primo EP, pubblicano un album già pieno di interessanti collaborazioni…

Muriel

Cosa decice?

(CD, Trydog Lab)

pop, rock, indie

_______________

cosa_decideDieci brani, dieci istantanee, dieci momenti e situazioni differenti. Già da un primo ascolto di Cosa decide? si intuisce la varietà stilistica presente in questi ragazzi.Si passa da un pop stuzzicato dall’elettronica ad un rock moderno, buttando qui e li l’occhio all’acustico.

La traccia d’apertura risulta subito molto interessante, le sonorità si avvicinano un po’ alle ballate dei nostrani Marlene Kuntz, ma nello sviluppo della traccia è chiaro come le strade siano molto differenti. Due parole vanno spese per la metrica dilatata utilizzata da Maurizio Mangoni. Ad un primo ascolto non mi ha convinto un gran che in quanto capita di sentirsi disorientati rispetto magari al groove che viaggia su altri accenti. Dopo un paio d’ascolti effettivamente ci si entra dentro e di problemi non ce ne sono più … questione di scelte!

Il disco prosegue con Cosa ricordi? che inizia in acustico e poi si apre in una ballata rock per poi evolversi nel finale con un bell’intreccio di due distinte parti vocali, di cui una è opera niente po’  po’ di meno che di Paolo Benvegnù. Altri pezzi degni di nota sono il Corpo nudo che con il suo incipit elettronico mi ha convinto subito, oppure l’arrabbiata Corpo a Ore acustica e incalzante che merita lo scettro di pezzo più particolare dell’album. La romantica Confondersi vede anche la partecipazione di Serena Altavilla dei BabyBlue la cui voce si mescola benissimo con quella di Maurizio Mangoni. Anche la chiusura del disco è interessante con le sonorità estremamente rock di Neppure un Volto e la traccia finale Per necessità che è veramente un piccolo gioiello con una melodia trascinante che si unisce bene ad una ritmica parecchio incalzante.

Per essere i Muriel una band emergente direi che il risultato è più che soddisfacente. Il gruppo dimostra già una forte personalità ed originalità e sicuramente di questo sono già stati premiati con le onorevoli partecipazioni nel disco, in primis quella di Benvegnù al quale il gruppo, a parer mio, vagamente si ispira. Bella prova!

Gli ultimi articoli di Eugenio Battaglini

Condivi sui social network:
Default image
Eugenio Battaglini
Articles: 17
Available for Amazon Prime