Keemosabe: la recensione di Look Closer

Debutto ufficiale dei Keemosabe, il salto da X-Factor al palco è presto fatto con Look Closer, disco pop electrofunky con venature rock.
Condivi sui social network:

Keemosabe

Look Closer

pop

_________________

keemosabe recensione look closerI  lombardi Keemosabe debuttano con questo disco che loro stessi definiscono art rock, un concentrato di funky, rock, pop e dance che si mescola nelle 12 tracce cantate in inglese. Look Closer è il primo lavoro del trio composto dal cantante Alberto Curtis alla chitarra, Andrea Guarinoni al basso e Sebastiano Vecchio alla batteria, finendo a collaborare per la colonna sonora dell’indie film Sturling e a partecipare all’edizione 2019 di X- Factor.

La band nata 4 anni fa ha avuto le idee chiare sin dall’inizio al punto da registrare il primo Ep negli Abbey Road Studios. Questo album è stato anticipato da alcuni singoli intercorsi in questo 2020 che ha tenuto i musicisti lontani dal palco, facendosi produrre da Tommaso Colliva un disco dagli echi a tratti vintage che si fondono con sfumature modern rock, strizzando largamente l’occhio al filone pop dei giorni nostri.

Siamo di fronte ad un concept su una donna in fuga dalla vita, suddiviso in tre parti. Una storia di chi prende consapevolezza che vivere per accontentare gli altri adombra se stessi, compiendo così un percorso per appropriarsi della propria libertà cavalcando fiumi, venti, deserti,  raggiungendo The Valley dove matura la decisione di tornare indietro, guardando (come invita il titolo dell’album, Look Closer) da un’altra prospettiva i dettagli della vita.

Look Coser ha arrangiamenti corposi, si manifestano buone capacità realizzative e parecchia libertà compositva perché il trio si diverte a pompare funky (Out of City pt. 2) pop rock (The Lights Go Down), e ballad acustiche (Oh Night). La band ammette tra le influenze che hanno portato alla realizzazione di questo disco Biffy Clyro e Nothing But Thieves, curando nei dettagli negli studi di registrazione londinesi le tracce di questo discreto lavoro.

Look Closer è un album variegato nelle sonorità e nelle ritmiche graffianti, molto melodico e ma non esageratamente lineare, mostrando una discreta poliedricità artistica che accarezza un’eleganza sonora mai banale.

Pagina Facebook


Gli ultimi articoli di Luca Paisiello

Condivi sui social network:
Default image
Luca Paisiello