Broncos: recensione disco omonimo

Abrasivi, distorti, difficili, ostici, impegnativi. Potremmo continuare con gli aggettivi tendenti al forte per descrivere la musica dei Broncos.

Broncos

s/t

alternative, garage-blues

______________

Abrasivi, distorti, difficili, ostici, impegnativi. Potremmo continuare con gli aggettivi tendenti al forte per descrivere la musica dei Broncos, ma appare chiaro sin da ora che chi si porrà all’ascolto del loro omonimo esordio si troverà dinnanzi ad un sound che non sarà facile da digerire.

Tra commistioni tipiche dei Jesus Lizard e spigolosità presenti nei Therapy? più oscuri di inizio secolo, il trio italiano viaggia che è una bellezza.

Tra le loro note, inoltre, si percepisce la protettività di gente come i Fugazi. Insomma, siamo dinnanzi ad una formazione che di italiano ha solo la carta di identità, visto che poi il resto è qualcosa che sarebbe stato perfetto se fosse uscito nei mitici novanta.

Dalla tempestosa We Live, We Die, passando per l’opener Alfredo e terminando con l’ottima I’M Pro, ci si rende immediatamente conto di come sia tutto un viaggio tremendamente difficile da affrontare. La voce del bassista Nando ricorda quella di Andy Cairns e questo altro aspetto rende ancora più ipnotica una situazione che ti prende sempre di più ogni volta che si riprova a riprendere in mano questo lavoro che presenta delle sorprese che non si erano ascoltate in precedenza.

Non ci sono mai momenti di pausa, perché le canzoni sono tutte tirate e le melodie appaiono quasi impossibili da percepire.

Abbiamo usato il termine “quasi”, perché se si approfondisce il tutto ci si rende conto che ogni singolo brano sta benissimo in piedi da solo.

Saremmo davvero curiosi di ascoltare tale proposta in sede live, visto che questo tipo di sound, così spigoloso e violento, è perfetto per essere gustato sotto un palco, tra poghi continui e stage diving di rito. Alla fine della giostra i Broncos piacciono perché sono sinceri, veri e diretti. Insomma, senza fronzoli come erano le band di una volta.

Gli ultimi articoli di Francesco Brunale

Condivi sui social network:
Francesco Brunale
Francesco Brunale
Articoli: 253