Boban: recensione di Quater

Quando il garage, il rock e un cantautorato un po’ strano si trovano insieme quello che esce fuori è Quater, nuovo lavoro dei Boban.

Boban

Quater

rock, garage rock

______________

Quando il garage, il rock e un cantautorato un po’ strano si trovano insieme quello che esce fuori è Quater, nuovo lavoro dei Boban, trio milanese che da anni si diverte a realizzare produzioni che non sono propriamente di facile commistione.

Con questo nuovo lavoro, totalmente autoprodotto e mixato da Luca Ciffo, vera e propria istituzione della scena alternativa milanese, abbiamo un pugno di belle canzoni che hanno la caratteristica di variare l’una con l’altra.

Si passa dall’acustica Il Karma Non Pensa al veloce garage di natura lo-fi che apre il disco e che risponde al nome di Manchester. Ci sono anche momenti in cui i tre usano una forte dose di ironia, vedi Voglio Ascoltare i CCCP, in cui si trovano reminiscenze della musica italiana degli anni sessanta (Rita Pavone dovrebbe essere il soggetto preso di mira nel ritornello, ma usiamo il condizionale per non sbagliare).

Con il punk i Boban flirtano più che bene in Joker 74 nella quale ci sono schegge anche di flower pop in puro stile Senzabenza (chissà chi se li ricorda i mitici rockers pontini).

Per il resto questo album scorre via in maniera fluida e senza troppi intoppi, perché le canzoni hanno la capacità di stare in piedi da sole, grazie a quel giusto mix di energia e melodia che non dovrebbe mai mancare quando si ha dinnanzi una band che vuole suonare musica rock.

Degna di considerazione, ad ogni modo, è Plotoni in cui il trio trova la voglia di sperimentare ancora di più andando a buttarsi in territori impervi come quelli blues. L’esperimento appare decisamente riuscito, a dimostrazione di come questi ragazzi sanno cimentarsi con ogni tipo di genere gli capiti a tiro.

Consigliato a chi ama la ricerca e i prodotti mai banali.

Gli ultimi articoli di Francesco Brunale

Condivi sui social network:
Francesco Brunale
Francesco Brunale
Articoli: 261