Apparat: Dj Kicks

Ecco come Apparat, alias Sascha Ring, ha saputo cimentarsi con l'ardua prova della storica Dj Kicks firmata !K7... e uscirne vincitore. Scarica gratis il nuovo inedito di Apparat

Apparat

Dj Kicks

(Cd, !K7)

indie, elettronica, techno, house

____________

Apparat- Dj KicksLa Dj Kicks, storica ed ormai quindicennale compilation della label indipendente !K7, nel corso dell’anno in corso ci ha regalato dischi imperdibili o comunque interessanti, come le compilation di Juan Maclean, James Holden, Chromeo e Kode9; e ora è finalmente arrivato l’atteso momento di Apparat.

Messo a riposo, per il momento, il progetto Moderat, che condivide con i Modeselektor, il musicista tedesco Sascha Ring rivela, ora più che mai, il massimo grado del suo eclettismo, dando prova della sua audacia nell’intraprendere una sfida di certo non facile sotto due punti di vista: il peso del paragone dei grandi nomi che lo hanno preceduto nell’impresa (non è da dimenticare la partecipazione di Craig e C.J. Bolland, tra gli altri, alla serie Dj Kicks) e la scelta della scaletta, nella quale spiccano nomi di un certo calibro, tra i quali Thom Yorke, Autechre, Joy Orbison, Telefon Tel Aviv, Oval, Pantha du Prince, e molti altri.

Ne viene fuori un assortimento di remix d’ogni genere: Apparat giunge a giocare la sua carta anche su pezzi già remixati, come nel caso di Four Tet, oppure arriva a riproporre se stesso, sempre senza alcuna pretenziosa vanità. L’anima di Apparat traspare in questo accurato lavoro come s’intravedrebbe una filigrana in controluce: un tratto impercettibile e discreto, ma ben delineato ed autentico.

Il suo apporto peculiare è una fresca brillantezza, viscerale e mai superficiale, non completamente esente da un velo di malinconia quasi metafisica: si tratta di un quadro sonoro composto con pennellate successive e graduali, sempre tra loro complementari; una scelta calibrata che sempre arricchisce senza snaturare il nucleo dell’opera altrui. La maturità del disco è implicitamente dettata da una comprensione profonda del materiale che Apparat ha deciso di modellare, che non è affatto materia inerte, al contrario comunica e non poco: il saper ascoltare, prima e ancor più di comporre, ne è la chiave.  E così è impossibile stonare.

Scarica gratis il nuovo inedito di Apparat

Gli ultimi articoli di Delia Bevilacqua

Condivi sui social network:
Default image
Delia Bevilacqua
Articles: 60