The Moore Brothers: Aptos

Quinto album in studio per la family band californiana, sempre più ispirata e convincente. Ricco di momenti intensi e poetici, il nuovo album Aptos offre uno spaccato quanto mai rappresentativo della nuova scena folk americana. Da non perdere.

The Moore Brothers

Aptos

( Cd, American Dust )

folk, pop acustico

______________

The Moore Brothers- AptosHo sempre seguito con particolare attenzione le vicende artistiche dei fratelli Moore, il loro folk rock delicato e passionale mi ha sempre convinto ed ipnotizzato.

Con Aptos Thom e Greg raggiungono vette davvero elevate, arricchendo il loro pop acustico con il sole della California e l’immensità del paesaggio americano. Emozioni  percepibili dalla prima all’ultima traccia di questo album, formato da 14 episodi.

Canzoni come  Aptos, Iraq (davvero interessante il testo), Little blue e Girl right sono convincenti intrecci musicali a cavallo tra  Crosby Stills and Nash, Neil Young e i Turin Brakes.

Si tratta però di semplici riferimenti in quanto i Moore Brothers hanno delimitato da tempo il loro abito di competenza, all’interno del quale si districano con una certa disinvoltura.

Il lavoro viene arricchito da un supporto vocale davvero ben congeniato, in perfetto stile Bag four e da  un’attenta ricerca lessicale, a supporto di testi che rimandano al quotidiano.

L’odore dell’erba verde dopo la pioggia, le intense colorazioni del tramonto estivo, il sapore di un bicchiere di buon vino sono alcune delle sensazioni che potrebbero venir evocate dall’ascolto di questo disco.

Il tanto decantato sogno americano, chiudendo per un momento gli occhi, sembrerà davvero più vicino, ascoltando Aptos dei Moore Brothers.

Gli ultimi articoli di Carlo Raviola

Condivi sui social network:
Default image
Carlo Raviola
Articles: 12
Available for Amazon Prime