Tense Up: recensione disco omonimo

Condivi sui social network:

Tense Up

s/t

avant-garde rock

_______________

https://youtu.be/vC0BMCn1oFY

 

TENSEUP_epTense Up è il debut album dell’omonima band.

Tense Up è un progetto indipendente che parte dai grigi e nebbiosi inverni della pianura reggiana, caratterizzato da sonorità rock sperimentali, frenetiche ed angoscianti, mescolate alla tensione emotiva dei film di Alfred Hitchcock, come si può capire già dalla copertina del disco, sulla quale troviamo Madeleine, la protagonista de La Donna che Visse Due Volte interpretata da Kim Novak.

I contenuti dei brani non sono veri e propri testi, ma spezzoni sonori e dialoghi tratti da pellicole noir degli anni ’60.

Suspense, pericolo ed inquietudine, sulla falsa riga di Mother dei The Police: questo è quello che trasmette la musica dei Tense Up, il duo composto da Vincenzo Melita alla chitarra e Luca Bajardi alla batteria.

Sei tracce di rock veloce influenzate dal garage punk scandinavo dei Turbonegro e dal sound non convenzionale dei Tomahawk di Mike Patton, il tutto accompagnato dalle atmosfere tormentate e minacciose della tastiera.

La musica dei Tense Up è un mix eterogeneo di sonorità, originale, imprevedibile, una pulsazione costante, fuori da schemi e categorie di genere, che denota grande ricerca e passione.

 

Gli ultimi articoli di Andrea Musumeci

Condivi sui social network:
, ,