Rumor: Ti Ho Visto ad Alta Voce

Inutile perdersi in tante chiacchiere, i Rumor di Ti Ho Visto ad Alta Voce sono una band in stato di grazia e vanno ascoltati e amati. Subito

Rumor

Ti Ho Visto ad Alta Voce

(Junkfish)

indie rock / indie pop d’autore

_______________

 

RUMOR_Ti Ho Visto Ad Alta Voce_CoverGià visti in azione a Sanremo Giovani 3 anni fa, i Rumor escono in questi giorni sulla lunga distanza con Ti Ho Visto ad Alta Voce.

L’album è una squisitezza che mescola con sapienza l’indie di casa nostra, la canzone d’autore e soprattutto il pop più catchy senza mai però risultare banale (Ciao Ego potrebbe essere una di quelle hit estive con sapore di cui abbiamo disperatamente bisogno).

Arrangiato con dovizia di particolari e dettagli tali da soddisfare anche l’ascoltatore più smaliziato, Ti Ho Visto ad Alta Voce riesce nel miracolo di unire freschezza compositiva e suoni facilmente assimilabili, in cui strumenti acustici, elettrici ed elettronici si mescolano con sapienza in un mix (seppure non totalmente inedito) difficilmente paragonabile ad altro.

I testi sono frammenti di una realtà vera, vissuta e allo stesso tempo mai messa in scena per intero, per lasciare modo all’ascoltatore di inserirci del suo.

Inutile perdersi in tante chiacchiere, i Rumor sono una band in stato di grazia e vanno ascoltati e amati. Subito. Affinché anche ognuno di noi possa urlare a squarciagola Ho sparato al sole, ho capito il mio cuore (da Paura).

L’augurio è che i Rumor la smettano presto di restare un semplice pettegolezzo (la traduzione del loro nome, ndr) e che diventino immediatamente una solida realtà della nostra musica, sulla bocca e nelle orecchie di tutti.

I Rumor sono Elia Anelli (chitarra elettrica) e Marco Platini (voce, basso elettrico) e sono di Novara.

 

Gli ultimi articoli di Massimo Garofalo

Condivi sui social network:
Default image
Massimo Garofalo

Critico cinematografico, sul finire degli anni '90 sono passato a scrivere di musica su mensili di hi-fi, prima di fondare una webzine (defunta) dedicata al post-rock e all'isolazionismo. Ex caporedattore musica e spettacoli di Caltanet.it (parte web di Messaggero, Mattino e Leggo), ex collaboratore di Leggo, il 4 ottobre 2002 ho presentato al cyberspazio RockShock.
Parola d'ordine: curiosità.
Musica preferita: dal vivo, ben suonata e ad altissimo volume (anche un buon lightshow non guasta)

Articles: 645