Red Sky: Origami

Nuovo album denso e misterioso per Red Sky, che mette in piedi un mesto teatro gotico e non solo nelle tracce di Origami
Condivi sui social network:

Red Sky

Origami

(Cd, Autoproduzione)

alternative rock

_______________

Red Sky- OrigamiPrimo full-length del musicista mascherato Red Sky, Origami ha un taglio istrionico e drammatico e crea in ogni brano un’atmosfera che ha sempre un sottofondo di malinconia, ma che riesce a incalzare e mantenere l’ascoltatore nella giusta tensione.

La chitarra ariosa e intensa, archi spettrali e piangenti e testi poetici e spesso sofferenti declamati come a teatro, come nel brano Origami, creano un’architettura struggente, complessa e allo stesso leggera, come fluttuante a mezz’aria.

Origami potrebbe essere la colonna sonora di uno spettacolo totale, in cui musica, teatro e poesia si fondono in una messa in scena vibrante e malinconica.

Il violoncello anima l’intro Gocce Di Eternità mentre il ritmo è accelerato nel bel Temporale Notturno, che ha delle note quasi folk, per arrivare allo stralcio di sole cangiante e molto mosso di Andalusia (Nostalgia Di Un Tramonto). La parte centrale dell’album vira su suoni più rock e aggressivi, tornando a una dolcezza triste e striata di nero nella conclusione.

Un album riflessivo e insieme di pancia, dalla prima all’ultima traccia. Con Red Sky, tra gli altri, collaborano l’attore Enrico Ballardini nella parte recitata di Origami, pezzo pieno di limpida e dolorosa consapevolezza; Aurora Rosa Savinelli che presta una voce eterea e dolce a E Poi Silenzio Pt 2; Caelestis per il videoclip di Ti Ho Sfiorata Nei Miei Sogni, che trovate in questa pagina; Alberto Bernasconi, voce nelle due diverse versioni de L’Ultimo Petalo.

Gli ultimi articoli di Miranda Saccaro

Condivi sui social network:
Default image
Miranda Saccaro