RockShock

Prodigy: World’s on Fire

Massimo Garofalo 5 luglio 2011 Recensioni Dvd, Video
recensione-the-prodigy_worlds-on-fire-cd-dvd-live

Prodigy

World’s on Fire

(Dvd + Cd, Take Me To The Hospital)

_______________

Una vera e propria bomba. World’s on Fire è l’autocelebrazione dei Prodigy, su questo non c’è dubbio, ma è soprattutto una testimonianza live fatta in maniera davvero divertente.

Se siete stati a un concerto dei Prodigy qui ne ritroverete tutta la follia e tutta la potenza, se non ci siete mai stati… è il modo migliore per farvene un’idea.

Al di là che vi piaccia o meno la miscela di techno, punk, dance e house dei Prodigy, World’s on Fire è ripreso in una maniera incredibili. Il 24 luglio del 2010, al Milton Keynes Bowl, i Prodigy hanno organizzato un festival dance al loro servizio, con una manciata di band inglesi in cerca di un posto al sole negli states. Ovviamente l’attrazione della serata sono stati loro, esibitisi su un palco mastodontico (con tanto di laser show e set luci semovente anche dall’alto verso il basso) davanti a una folla caricata a molla che non aspettava altro che di esplodere su vecchi e nuovi classici come Breathe, Omen, Voodoo People e compagnia saltando.

Musicalmente i pezzi diventano tutti più robusti che nella versione in studio, con gli arrangiamenti che ne esaltano il lato più rock (Run With the Wolves paga ancora di più il suo pegno a New World Order dei Ministry, ma Thunder – forse l’unica – ci rimette); ma è la parte audiovisuale del Dvd che è davvero eccezionale, praticamente un punto di riferimento su come si fa (o come si potrebbe fare) una roba di questo genere.

Le riprese sono tutte schegge impazzite a base di improbabili grandangolari, macchine da presa in mezzo al pubblico (ma le avevamo già viste dai Nine Inch Nails), gru che dall’alta calano sulla folla, eccetera, ma soprattutto quasi tutte la molteplicità delle inquadrature offrono un punto di vista da spettatore in preda all’irrefrenabile voglia di saltare e ballare come solo i Prodigy sono capaci di fare.

Trema tutto. Trema la stanza perché al subwoofer dell’home theater viene chiesto l’impossibile, tremano le immagini perché… saltano anche i cameraman!

Raccontata così potrebbe sembrare una roba da mal di mare, ma vi assicuro che invece è efficacissima. Complimenti a Paul Dugdale, il regista del Dvd World’s on Fire.

Il Cd audio contiene tutta la performance del Milton Keynes Bowl, mentre il Dvd in più ha alcuni mini-documentari e estratti live dal atre date dello stesso tour. Il prezzo del “pacchetto” è risibile, il divertimento assicurato. Ancora non l’avete fatto vostro?

[iframe: src=”http://rcm-it.amazon.it/e/cm?t=rock02-21&o=29&p=8&l=as1&asins=B004URNG1O&ref=tf_til&fc1=000000&IS2=1&lt1=_blank&m=amazon&lc1=0000FF&bc1=000000&bg1=FFFFFF&f=ifr” style=”width:120px;height:240px;” scrolling=”no” marginwidth=”0″ marginheight=”0″ frameborder=”0″]

[iframe: src=”http://player.vimeo.com/video/20872462?title=0&byline=0&portrait=0&color=ff9933″ width=”400″ height=”300″ frameborder=”0″]

P.S.: ovviamente The Prodigy – Live – World’s On Fire è anche disponibile in BlueRay.

Gli ultimi articoli di Massimo Garofalo

Prodigy: World’s on Fire il 5 luglio 2011 votato 4.0su 5
Condivi sui social network:

Leave A Response