NODe: Rcade

NODe

Rcade

(Space Race Records)

elettronica

_______________

 

recensione NODe- RcadeI NODe non sono la nota band metal milanese tuttora in attività, ma un gruppo di musicisti eclettici nati 7 anni fa, usando l’acronimo di “not ordinary, dead”. Questa Rcade è la loro terza uscita discografica in studio e finora si sono contraddistinti per le loro sonorità in cui viene mescolata elettronica, punk, rock e new wave, utilizzando strumenti musicali creati in proprio per sperimentazioni sonore poi trasposte sui loro dischi.

Nel loro percorso musicale si è aggiunta la voce di Karissa, ampliando le forme melodiche delle loro composizioni. Le nove tracce che compongono Rcade sono il risultato di anni di sperimentazioni, riflessioni sonore, bozze di canzoni cresciute esplorando i confini della musica da loro amata e proposta al pubblico.

Il risultato è decisamente un disco di pop elettronico. Si tirano fuori le batterie elettroniche e i ritmi dance di qualche decade fa, incastrando i suoni electro-rock delle chitarre, utilizzate più che altro per contornare le canzoni senza ovviamente tirar fuori assoli eclatanti. Ritmi ballabili, leggeri, frivoli, in lingua inglese, di quelli scacciapensieri che ti passano accanto per scuoterti giusto un momento.

Il disco è una giostra di colori che resta abbastanza solare, immediato, senza pretese, su cui si alternano le voci dei due singer, Johnny Lubvic e Karissa, che sembrano abbozzare a un viaggio sonoro fatto di singolari effetti elettronici, oscillando fra il gioco sonoro e l’esperimento musicale fine al divertimento.

Gli ultimi articoli di Luca Paisiello

Condivi sui social network:
, , , , ,