Lunar Twin: Night Tides

I Lunar Twin di Night Tides suonano come se David Sylvian cantasse per i Massive Attack

Lunar Twin

Night Tides

(Moon Sounds records)

indietronica, chill-wave, synth-wave, dream-wave

_______________

 

Lunar_Twin_-_Night_Tides_(cover)La Moon Sound Records è un’etichetta specializzata in dark-wave, shoegaze e via-sognando. I Lunar Twin con la loro ultima fatica Night Tides rispondono abbastanza bene a queste coordinate, ma mischiano parecchio le carte aggiungendo parecchi altri elementi.

Gli americani suonano – detta in soldoni – come se David Sylvian cantasse per i Massive Attack.

Arrivati alla terza fatica e con alle spalle un passato squisitamente dance, i Lunar Twin sono un duo composto da Chris Murphy e Bryce Boudreau. Il primo è essenzialmente un produttore che ha visto passare dal suo studio di Salt Lake City personaggi come Peaches e Bonnie Prince Billy. Il secondo è un vocalist, compositore e produttore originario di Los Angeles ma emigrato di lusso alle Hawaii.

Los Angeles, Hawaii e Salt Lake City, ovvero tre dei luoghi più assolati degli States. Eppure in Night Tides di luce ce n’è davvero pochina; casomai c’è il chiarore di un’epica alba, non certo il sole di mezzogiorno.

Night Tides è un disco dalle trame complesse, 24 minuti di labirinti sonori (elettronici) e di ariose atmosfere che reclamano un ascolto di qualità, magari in cuffia, per lasciarsi trasportare in sogni ad occhi aperti.

P.S.: l’etichetta dei Lunar Twin pare voglia dichiarare guerra al formato CD e fa uscire questo mini-abum in digitale, vinile e cassetta (sigh!).

Gli ultimi articoli di Massimo Garofalo

Condivi sui social network:
Default image
Massimo Garofalo
Critico cinematografico, sul finire degli anni '90 sono passato a scrivere di musica su mensili di hi-fi, prima di fondare una webzine (defunta) dedicata al post-rock e all'isolazionismo. Ex caporedattore musica e spettacoli di Caltanet.it (parte web di Messaggero, Mattino e Leggo), ex collaboratore di Leggo, il 4 ottobre 2002 ho presentato al cyberspazio RockShock. Parola d'ordine: curiosità. Musica preferita: dal vivo, ben suonata e ad altissimo volume (anche un buon lightshow non guasta)
Articles: 639
Available for Amazon Prime