Celeb Car Crash: recensione di The World Is Busy, Try Again Later

The World Is Busy, Try Again Later è il nuovo album dei parmensi Celeb Car Crash: sonorità granitiche e power-pop che rievocano il sound alternative rock degli anni '90.

Celeb Car Crash

The World Is Busy, Try Again Later

hard rock, alternative rock, heavy rock, power-pop

_______________

Celeb Car Crash recensioneCon alle spalle due EP, due album e una intensa attività live che li ha visti addirittura in tour coi Lacuna Coil, il quartetto alternative/grunge parmense Celeb Car Crash manda alle stampe il suo terzo full-lenght (autoprodotto) intitolato The World Is Busy, Try Again Later, anticipato dall’uscita dei singoli Howl, Life IS A Wes Anderson’s Movie e Comet.

Forti di collaborazioni eccellenti quali (nientepopodimenoche) Steve Albini al mixing del brano Disconnected (This Is Gonna Hurt) e Giovanni Versari (che ha già lavorato con i Muse) al mastering, il collettivo emiliano-romagnolo Celeb Car Crash, composto da Nicola Briganti alla voce e chitarra, Gabriele “Rusty” alla chitarra e cori, Alex Crini al basso e Michelangelo Naldini alla batteria, torna sulle scene con dieci tracce cariche di adrenalina, alternando scosse epidermiche hard rock e grunge, ritmiche granitiche nu-metal e riff power-pop avvincenti, rievocando il credo morfofunzionale, stereotipato, massiccio e melodico, del sound alternative rock (mainstream) degli anni ’90.

Sonorità hard & heavy che convergono e si incastrano a quella che è la materia concettuale della release, gravitando intorno alle alterazioni cognitive che contraddistinguono la società contemporanea e toccando corde emotive dai contenuti ormai sdoganati.

 

In questo nuovo capitolo discografico, in cui la cifra stilistica rimane estremamente coerente, i Celeb Car Crash riflettono sul potere salvifico dell’arte con la A maiuscola, mettendo in evidenza la retorica dell’alienazione dell’essere umano, quest’ultimo sempre più straniero in terra propria e perennemente in bilico tra l’angoscia dell’omologazione, lo sconforto del rimanere incatenati e impantanati nella bolla digitale del presente e l’illusione di potersi disconnettere dall’asfissiante acquario del consumismo tecnologico e fuggire, così, verso ignoti orizzonti.

https://www.facebook.com/CelebCarCrash/

Gli ultimi articoli di Andrea Musumeci

Condivi sui social network:
Default image
Andrea Musumeci
Articles: 136