Sorella Maldestra: Maltempo

A distanza di quasi trent’anni i Sorella Maldestra tornano a farci sentire il loro punk. E picchiano ancora duro, non lesinando sana ironia nei testi

Sorella Maldestra

Maltempo

(CD, Banksville)

punk

_______________

sorellamaldestraSarebbe interessante chiedere un paragone ai Sorella Maldestra tra com’era essere un ‘punkettone’ a cavallo tra i 70’ e gli 80’ ed invece cosa significa esserlo oggi nel ventunesimo secolo. Già perché i Sorella Maldestra sono una band attiva a Bologna sin dai primordi del movimento punk in Italia e oggi, dopo quasi trent’anni di pausa, hanno deciso di uscire con un nuovo disco.

Inizio subito con il rassicurare gli amanti della band e di quel movimento in generale: il disco è Punk con la P maiuscola! Testi irriverenti ritmiche a tratti forsennate e  un prodotto finale che sicuramente è fuori da ogni classica logica di mercato.

Ad un primo ascolto salta subito all’orecchio che, a parte sonorità compresse, come la musica moderna impone, per il resto il disco sembra proprio una prosecuzione del percorso interrotto una trentina d’anni fa. I testi sono sicuramente irriverenti, ma direi anche superflui e a tratti di cattivo gusto e il più delle volte superficiali e con poco, pochissimo senso. Lungi da me la ricerca dei testi ‘sole-cuore-amore’, ma mi risulta comunque difficile pensare che ci sia una ricerca dietro la scelta di usare frasi quali: ‘Becca la vecchia e dalle un metro di cazzo’ o giochi di parole quali: ‘Birmania, Beermania’.

Al di là degli appunti il disco comunque è in generale divertente, 12 tracce per poco più di mezz’ora di chitarre distorte, voci a metà tra lo strillato ed il melodico, ma comunque praticamente mai convincenti e un groove non sempre quadrato, ma funzionale. Le tracce che mi sono piaciute di più sono state il pezzo d’apertura Vacanza Totale, Telefuso, Arresta il Sistema e Me ne Frego.

In finale penso che questo sia un disco dedicato agli amanti del genere, che difficilmente potrà far avvicinare chi non conosce il gruppo, o quantomeno il movimento, ai Sorella Maldestra. Certo, se ci fosse l’occasione di vederli dal vivo non me li perderei per nulla al mondo, gente che ha fatto la storia del punk immagino sappia come fare casino sopra di un palco…

Punk is not Dead?!?!?

Gli ultimi articoli di Eugenio Battaglini

Condivi sui social network:
Default image
Eugenio Battaglini
Articles: 17
Available for Amazon Prime