Richie Kotzen: Wilson Hawk, The Road

L’ex guitar hero di Poison e Mr Big dimostra di amare fottutamente il suo lavoro. E questa volta mette da parte il rock & blues di tanti dischi e rende omaggio alla musica soul

Richie Kotzen

Wilson Hawk, The Road

(Cd, Headroom-inc)

Soul, rhythm & blues


______________

Richie Kotzen & Wilson Hawk - The RoadOltre ad aver militato come chitarrista solista nei Poison e Mr. Big, sostituendo CC De Ville e Paul Gilbert quando questi hanno lasciato le loro rispettive band, Richie Kotzen ha sfornato una media impressionante di un album e mezzo all’anno: 33 dischi in 20 anni di onorata carriera, ben 22 progetti solisti e 11 con altri musicisti, colonne sonore, sperimentazioni artistiche.

Alla soglia dei 40 anni insieme a Richie Zito, l’amico produttore fin dai tempi di Native Tongue dei Poison, Kotzen ha deciso di pubblicare un disco influenzato dalla musica soul che ascoltava da bambino quando abitava a Reading, nei dintorni di Philadelphia, amalgamandola al rhythm & blues.

In alcuni suoi dischi Richie ha suonato tutti gli strumenti ma in questo ha chiamato attorno a sé alcuni suoi amici per comporre le undici canzoni di questo progetto, che richiama Otis Redding, Al Green e Sam & Dave come fossero rimasti lì da qualche parte a dargli qualche indicazione sul sound giusto su cui lavorare.

Linee di basso funky aprono How Does It Feel accompagnati da un composto soffio di armonica e la sezione a fiati prevale in I Need Your Love. I ritmi sono placidamente solari e pieni di feeling, coretti gospel e una composizione comunque morbida e scorrevole dei brani che si lasciano ascoltare felicemente.

Anche le canzoni più intense come How Do You Know descrivono in maniera emozionante piccole solitudini dettate dall’amore con melodie irresistibili. La chitarra di Richie è adoperata qui come arrangiamento piuttosto di essere il principale strumento su cui generare le sue melodie armoniche.

La voce di Kotzen spesso accostata a quella di Chris Cornell esplode con dolcezza fin dalla prima strofa, toccando punte poetiche in canzoni come I Promise Will e What I Lost. Everything Good è il singolo destinato a promuovere l’album e le ritmiche sfrenate di Stay rendono subito familiari il caratteristico amore per la musica soul.

Un disco piacevole di grande songwriting e performance pieno di sentimenti senza fronzoli, decisamente lontano mille anni luce dai lustrini glam rock degli anni 90, in attesa del nuovo disco solista atteso per settembre 2009.

Sito web: http://www.richiekotzen.com/

Myspace: http://www.myspace.com/richiekotzen

Gli ultimi articoli di Luca Paisiello

Condivi sui social network:
Default image
Luca Paisiello
Articles: 437
Available for Amazon Prime