Tecnosospiri: I Lupi

I Tecnosospiri danno alle stampe I Lupi e scelgono una soluzione abbastanza inusulae per l'ambiente pop, quella del concept album. Impegnati, orecchiabil e con un suono da band indie: Vero Pop Rock!

Tecnosospiri

I Lupi

(Cd, Cinico Disincanto/CNI Music/Kiver)

pop, rock

_______________

tecnosospiri_i_lupiLeggiamo dal loro comunicato stampa: I lupi sono i manipolatori mediatici, i turisti ipocriti che godono sulle macerie di Sarajevo, le multinazionali che sporcano le periferie di Varsavia, i palazzinari delle metropoli.

Vivendo anche io in Italia, avrei optato per una copertina con un maiale che si cela dietro la faccia di un lupo, ma forse sono ancora più incazzato di loro.

I Tecnosospiri si presentano con un pop ammiccante, nei brani più movimentati le voci sono molto da radio Fm: Lo Stati in Crisi, mentre nei lenti non si discostano di molto da artisti più blasonati, quali ad esempio i Baustelle, ascoltate la traccia Senza Fine.

Ma nell’ essere troppo didascalici si corre il rischio di sembrare riduttivi, e i Tecnosospiri non lesinano contaminazioni, stringendo l’occhio alla musica d’autore, ma affermano di prendere ispirazione anche da arti esterne alla musica.

Certo, in alcune parti il loro background d’ascolti giovanili diventa abbastanza nitido, sonorità vicine ai Radiohead più semplici degli esordi, ma qui resi ancora più accessibili (leggi pure “Commerciali”, ma non sono forse una Pop Band?) un episodio su tutti l’intro del brano Le ceneri.

I Lupi si presenta come un buon disco pop rock, ma con dei messaggi seri e con una quantità di sonorità, che difficilmente troveremo in altri artisti “che si definiscono” pop. Alcuni brani suonano freschi e hanno un buon tiro, non mi stupirei se avessero delle potenzialità commerciali per fare il salto fatidico e uscire dall’ambiente indie (voi Tecnospiriti scaramanticamente toccatevi pure).

Gli ultimi articoli di Dario Baragone

Condivi sui social network:
Default image
Dario Baragone
Articles: 18