RockShock

Stramare: Non Preoccuparti

Luca Paisiello 31 luglio 2017 Recensioni Cd
Stramare- Non Preoccuparti

Stramare

Non Preoccuparti

canzone d’autore

_______________

Stramare- Non PreoccupartiClasse 1997, Matteo Palazzolo arriva da Ciriè, paese alle porte di Torino dove c’è (purtroppo per la mia cistifellea) una delle migliori torterie da degustazione del mondo. È qui che sono nate le 5 canzoni che Matteo, adottando il nome artistico di Stramare, ha inviato a Rockshock attraverso la pubblicazione del suo primo Ep Non Preoccuparti.

Arpeggiando Salsedine, scopriamo in questi 14 minuti una voce pacata, intonata, sussurrata, che mai disturba. Quelle di Stramare sono piccole storielle interiori dipinte come un acquarello domenicale al lago mentre si cerca un po’ di fresco in queste giornate afose. Chitarra acustica e un po’ di piano rhodes, ci troviamo di fronte ad un cantautore ventenne che suona in maniera semplice, romantica, sognante e condivide alcuni suoi pensieri tradotti in musica.

 

Chiaro che questi sono i primi pezzi composti, rimodellati senza appesantirli e buttati in pasto per saggiare l’interesse degli ascoltatori. I tenui arrangiamenti di brani come Segni di Vita e Luna scortano motivetti dolci che sciolgono, un brano dopo l’altro, la dea della tenerezza. Purtroppo è troppo poco per farsi un’idea della direzione che potrebbe intraprendere il giovane musicista, se si volesse scommettere su di lui. Doti sembra proprio averne e ha dalla sua la giovane età che può concedere il giusto tempo per imparare, sperimentare, e produrre un prodotto più maturo e coinvolgente. Waiting next step.



Gli ultimi articoli di Luca Paisiello

Stramare: Non Preoccuparti il 31 luglio 2017 votato 2.5su 5
Condivi sui social network: