Pendragon: Passion

Da trenta e passi anni sulla breccia e nel cuore di tutti gli appassionati di rock progressivo, i Pendragon tornano con Passion a tre anni dalla loro ultima fatica, non avendo alcun timore nel modernizzare il più possibile la formula tipica del rock anni '70

Pendragon

Passion

(Cd + Dvd, Madfish/KScope)

progressive, rock

________________

pendragon-passionDa trenta e passi anni sulla breccia e nel cuore di tutti gli appassionati di rock progressivo, i Pendragon tornano con Passion a tre anni dalla loro ultima fatica.

Confezione di lusso per questo Passion, in perfetto stile KScope: un bel cofanetto contenente oltre al Cd anche un Dvd col backstage della lavorazione dell’album; altissima anche la qualità tecnica della registrazione, in grado di soddisfare i più esigenti appassionati di hi-fi.

Del prog di matrice anni ’70 i Pendragon di Nick Barrett e soci conserva lo spirito e l’attitudine, ma la forma estetica di Passion è decisamente più moderna, influenzata tanto da suoni morbidamente metal alla Dream Theater, quanto da atmosfere alla Pink Floyd e cavalcate chitarristiche alla Yes. Vi ricorda qualcosa questa descrizione? I Porcupine Tree? Non siamo lontanissimi dalla formula di Wilson e soci ultima maniera, è bene ammetterlo subito, ma i Pendragon sono più “classici” della band del porcospino e hanno ancora tantissime idee di prima mano da mettere nel piatto, seppure, come dicevamo poco fa, mescolate in una forma sonora ormai assodata dal prog-rock contemporaneo.

Passion si fa ascoltare con piacere ed entusiasmo dall’inizio alla fine, senza tentazioni nostalgiche e ponendosi a pieno diritto come uno dei capisaldi della moderna accezione di progressive. Ideale per appassionati di vecchia data che non vogliono cedere alla nostalgia e per le nuove leve che, partendo dq qui, potrebbero agevolmente iniziare un percorso filologico a ritroso nel tempo.

I Pendragon sono in questi giorni in Italia per presentare Pendragon. Ecco gli appuntamenti con i loro concerti:

26 aprile – Verona – Club Il Giardino – Italy

27 aprile – Roma – Stazione Birra – Italy

28 aprile – Mezzago – Bloom

[iframe: src=”http://rcm-it.amazon.it/e/cm?t=rock02-21&o=29&p=8&l=as1&asins=B004OICF3Y&ref=tf_til&fc1=000000&IS2=1&lt1=_blank&m=amazon&lc1=0000FF&bc1=000000&bg1=FFFFFF&f=ifr” style=”width:120px;height:240px;” scrolling=”no” marginwidth=”0″ marginheight=”0″ frameborder=”0″]

Gli ultimi articoli di Massimo Garofalo

Condivi sui social network:
Massimo Garofalo
Massimo Garofalo

Critico cinematografico, sul finire degli anni '90 sono passato a scrivere di musica su mensili di hi-fi, prima di fondare una webzine (defunta) dedicata al post-rock e all'isolazionismo. Ex caporedattore musica e spettacoli di Caltanet.it (parte web di Messaggero, Mattino e Leggo), ex collaboratore di Leggo, il 4 ottobre 2002 ho presentato al cyberspazio RockShock.
Parola d'ordine: curiosità.
Musica preferita: dal vivo, ben suonata e ad altissimo volume (anche un buon lightshow non guasta)

Articoli: 775