Mari: Gentle Beauty

Mari riesce con Gentle Beauty a realizzare un album-gioiello in grado di cullare le calde notti estive verso un'esperienza sensuale

Mari

Gentle Beauty

(Cd, Numen Records)

pop, downtempo

________________

Mari- Gentle BeautyMarina Conti, in arte Mari, da roma s’è trasferita a Londra, dove ha addirittura coinvolto Mozez per la produzione, ex Zero7 (e che la ospita sulla sua etichetta) del suo esordio Gentle Beauty.

Il suo pop, etereo e gentile (d’altronde l’album si chiama Gentle Beauty!) è di stretta osservanza bristoliana, con arrangiamenti ricchi di archi, pianoforte e ritmi molto downtempo.

Sempre su livelli di alta raffinatezza, chi avrà la pazienza di aspettare Blue Is My Favourite Colour, in cui presta la voce proprio Mozez, si troverà nelle orecchie proprio lo spirito degli Zero7, filtrato attraverso la straordinaria sensibilità di Mari. Brano preceduto dall’altra perla del disco, Giorgia, in cui le straordinarie capacità espressive della “nostra” escono tutte allo scoperto, a dimostrare che non ce n’è per nessuno.

Quest’album, a voler spaccare il capello in quattro, ha due colpe: una copertina un po’ troppo cheap e la scelta del singolo, di cui trovate il video in questa pagina, che (forse) non rende giustizia alla raffinata qualità dell’album.

Mari, dicevamo, complice una produzione certosina, riesce con Gentle Beauty a realizzare un album-gioiello in grado di cullare le calde notti estive verso un’esperienza sensuale, ma anche – concedendo più volume all’impianto – verso un’esperienza d’ascolto ricca di dettagli e appagante.


Gli ultimi articoli di Massimo Garofalo

Condivi sui social network:
Massimo Garofalo
Massimo Garofalo

Critico cinematografico, sul finire degli anni '90 sono passato a scrivere di musica su mensili di hi-fi, prima di fondare una webzine (defunta) dedicata al post-rock e all'isolazionismo. Ex caporedattore musica e spettacoli di Caltanet.it (parte web di Messaggero, Mattino e Leggo), ex collaboratore di Leggo, il 4 ottobre 2002 ho presentato al cyberspazio RockShock.
Parola d'ordine: curiosità.
Musica preferita: dal vivo, ben suonata e ad altissimo volume (anche un buon lightshow non guasta)

Articoli: 777