In Vino Veritas: demoDé

In Vino Veritas: un nome che dice molto, ma che come il buon vino svela la propria ricchezza solo a chi sa davvero apprezzare

In Vino Veritas

demoDé

(Cd, Autoproduzione)

psichedelia, psychetilica

_______________

In Vino Veritas- demoDéGli In Vino Veritas nascono sul finire del secolo scorso dal sodalizio musicale di Edoardo Favrin e Gianmarco Sgroi. I presupposti sono davvero interessanti: sviscerare il connubio tra suono e gusto, talmente interdipendenti da creare addirittura un genere nuovo – la musica psychetilica – giusto mix tra psichedelia e vino, elementi tangibili e peculiari di questa band.

demoDé è un titolo che svela molto di questo lavoro, che infatti all’inizio era stato concepito come un demo, una sorta di prova zero dalla quale partire per sviluppare l’album vero e proprio. Per questo motivo i brani sono stati registrati alla prima/seconda ripresa, risultando così fortemente realistici e lineari.

Poi tutto cambia forma e alla band si uniscono diversi musicisti che con il loro apporto danno a quest’opera il suo aspetto definitivo e le regalano quel suono squisitamente retrò, semplice e privo di sovrastrutture che rappresenta l’altra chiave di lettura del titolo, una ricercatezza che si avvale di strumenti quali didjeridoo (eQuiVoci), contrabbasso (Autunno) e violino (Settembre).

Il risultato? tredici brani “fuori moda” e sfaccettati, che spaziano dal rock’n’roll anni ’50 alla Jerry Lee Lewis (La Banana Flambé), attraverso rimandi British, nei testi e non solo (D+), fino a sprazzi di saudade (Nu Bossa), per approdare a una cantautorialità tipicamente italiana intrisa di psichedelia (eQuiVoci, con i suoi echi doorsiani).

Ma la portabandiera del genere psychetilico è sicuramente MotorSmashinkPsychoPumpkins, che in realtà poco ha a che vedere con i nomi delle due famosissime band che ingloba. Presente nell’album in due versioni, di cui una semplicemente strumentale, fa da base a versi ispirati al vino, un reading estratto dal progetto collaterale In Vino Recital. Da ascoltare sorseggiando un buon rosso d’annata.


Gli ultimi articoli di Simona Fusetta

Condivi sui social network:
Default image
Simona Fusetta
Articles: 303
Available for Amazon Prime