Il Sogno Il Veleno: Piccole Catastrofi

Il Sogno Il Veleno ci racconta una pagina del nostro passato attraverso Piccole Catastrofi, dieci storie d'epoca sottili e delicate che si incastrano l'un l'altra come in un puzzle

Il Sogno Il Veleno

Piccole Catastrofi

(CD, SeaHorse Recordings)

indie, rock d’autore


________________

Il Sogno Il Veleno- Piccole CatastrofiDopo Di Stelle in un Caffè del 2009, Il Sogno Il Veleno torna a far parlare di sé con Piccole Catastrofi, prodotto dalla Seahorse Recordings e distribuito da Audioglobe.

Nello stereo ci ritroviamo con un album che pesca a piene mani dal passato, attingendo ad un patrimonio culturale – quello italiano – che avrà sempre qualcosa da dire o dare, a chi saprà cercare.

I testi e le musiche sono impregnati di un odore d’altri tempi, con richiami e citazioni di grandi artisti (De Gregori, De Andrè..) che ne danno una sfumatura leggera ma chiara. Piccole Catastrofi è un disco dove l’acustica spadroneggia con leggerezza, con saltuari salti di intensità e distese di melodia che ne scandiscono il tempo, per 10 tracce raccontate e dedicate.

Nouvelle Vague è un pezzo movimentato, vivo e spensierato che apre il disco e ne è il manifesto, mentre Il tram (citando Dario Argento) si focalizza sulla città e sulla solitudine che in/con essa si può trovare.

Ci sono poi canzoni di una delicatezza estrema come Viola, dove le relazioni vengono sezionate, revisionate e rivissute con il senno di poi, con dei testi perfetti e una melodia azzeccata.

È un disco sulle relazioni che intercorrono tra una persona e un’altra, tra una persona e la sua città, tra una persona e il suo passato. È un disco degli anni Sessanta registrato nel 2012. Back to the future.

 

Gli ultimi articoli di Andrea Bettoncelli

Condivi sui social network:
Immagine predefinita
Andrea Bettoncelli
Articoli: 39