Bobo Rondelli e L’Orchestrino: A Famous Local Singer

A Famous Local Singer è l'incontro importante tra Bobo Rondelli e L'Orchestrino: dà vita a un ottimo disco dal sapore retrò
Condivi sui social network:

Bobo Rondelli e L’Orchestrino

A Famous Local Singer

(CD, Ponderosa Music&Art)

jazz


________________

Dalla collaborazione tra Bobo Rondelli e L’Orchestrino nasce A Famous Local Singer, un album che regala agli amanti del cantautorato italiano un piccolo gioiello da ascoltare e riascoltare.

Bobo Rondelli è un artista poliedrico, ha cominciato con Ottavo Padiglione datato 1993, al quale  sono seguiti otto dischi nei successivi vent’anni. Alla carriera musicale si affianca anche quella cinematografica, che ha visto Rondelli partecipe di diverse pellicole. Tra queste, due sono firmate da Paolo Virzì, che ha anche voluto realizzare un documentario sull’istrionico cantautore livornese.

La vocazione retrò di A Famous Local Singer si declina in cover di grandi classici (24000 Baci) ma soprattutto nell’esecuzione di ottimi pezzi originali che sembrano usciti da un vecchio vinile ritrovato in cantina. Forse oggi i grammofoni non sono più lo strumento più in uso per ascoltare musica, ma anche con un normale stereo l’effetto è quello di essere catapultati indietro di alcuni decenni. Una sapientissima fusione tra jazz, blues e la classica musica italiana di metà secolo scorso. Non è facile risultare attuali pescando a piene mani dal passato, ma Bobo Rondelli e L’Orchestrino si rivelano dei fuoriclasse assoluti e riescono ad attivare la macchina del tempo con una naturalezza incredibile.

Il disco è nato grazie alla collaborazione con Mauro Refosco (Red Hot Chili Peppers, Atoms for Peace, Forro In The Dark) e Patrick Dillett, produttore e sound ingeneer che ha collaborato con artisti del calibro di They Might Be Giants, Notorious B.I.G. e Mariah Carey. Una squadra di professionisti assoluti sia sul palco che dietro le quinte che ha dato vita ad un album estremamente interessante e degno di lodi.

Gli ultimi articoli di Andrea Bettoncelli

Condivi sui social network:
Default image
Andrea Bettoncelli
Articles: 39