Globage: Il giorno prima dello show

Punk rock con un tocco di ska e melodic hardcore nella musica degli aretini Globage, al banco di prova con il loro album d’esordio Il giorno prima dello show

Globage

Il giorno prima dello show

(Areasonica Records)

punk-rock

________________

Globage- Il giorno prima dello showI Globage nascono in provincia di Arezzo nel 2007 e si dedicano a una densa attività live partecipando a festival nazionali e suonando come opening act (primi fra tutti i Subsonica nel 2009). La formazione subisce un profondo rimaneggiamento nel 2013 prima di approdare alla produzione del cd d’esordio Il giorno prima dello show. Un album per amanti del punk rock duro e puro.

Le dodici tracce che compongono Il giorno prima dello show sono tutte estremamente omogenee, anche troppo per certi versi. Sin dal brano di apertura Come sto è ben chiaro e radicato l’andamento della track list. Punk rock di buona memoria, sempre fedele a se stesso, che si concede solo qualche piccola deviazione nello ska, come nel caso della cover di Gino Paoli Il cielo in una stanza o su Non voglio crescere e nel melodic hardcore, come in Fermo, generi musicali comunque ben noti alla band.

Un po’ più di varietà si registra nei testi che, come da copione, trattano tematiche contemporanee ma senza troppa retorica o denuncia, con quella leggerezza che non esclude comunque il coinvolgimento sociale, ma anzi dovrebbe arrivare meglio al cuore (e alla testa) della gente.

Il giorno prima dello show è un buon album d’esordio per i Globage, ben suonato e perfettamente inserito in un contesto, al quale però manca un po’ di personalità e originalità che solo l’esperienza (e il tempo) può regalare.

Gli ultimi articoli di Simona Fusetta

Condivi sui social network:
Default image
Simona Fusetta
Articles: 323