Giorgio Poi: Fa niente

Promettente esordio per il cantautore Giorgio Poi, che con Fa niente coniuga la tradizione compositiva nostrana a sonorità internazionali

Giorgio Poi

Fa niente

(Bomba Dischi/Universal)

canzone d’autore, indie, pop

________________

Giorgio Poi- Fa nienteFa niente è l’album d’esordio di Giorgio Poi, cantautore romano di adozione che poco più che ventenne si trasferisce a Londra, come molti giovani per sfuggire a un paese che gli sta stretto. Proprio in terra di Albione però avviene la magia, e la malinconia verso quello che di giorno in giorno sente sempre più come luogo di appartenenza si trasforma in urgenza creativa. Nascono così i nove brani che compongono quest’opera prima, che ci porta a fare un giro in un immaginario privato ma in fondo condivisibile da molti.

L’andamento circolare di Fa niente (l’album infatti si apre e si chiude allo stesso modo, con due pezzi strumentali, Patatrac e la title track Fa niente, in cui gli stessi suoni digitali si rincorrono) è in realtà un viaggio in un mondo interiore ed esteriore in continua evoluzione.

Traccia dopo traccia si scopre qualcosa di nuovo nella musica e nella scrittura di questo artista: le prime, più cantautorali e pop, lasciano il posto a sonorità di sapore più internazionale.

Quanto alla scrittura, il tono realista, disincantato ma ironico al punto giusto, senza scadere mai nel banale, cattura e invoglia l’ascoltatore a concentrarsi sempre di più sulle parole, che raccontano storie familiari con una leggerezza (badate bene, non ho detto frivolezza) tale da estraniarci dai nostri piccoli drammi quotidiani.

Per essere un album d’esordio (sebbene Giorgio Poi abbia già all’attivo un paio di band e svariati tour in Europa e States), trovo che Fa niente sia molto concreto e ben delineato. Giorgio Poi sembra aver chiaro lo stile e il percorso da seguire; fa leva sui suoi punti di forza, in primis una scrittura a cavallo tra la cantautorialità più ‘impegnata’ della nostra tradizione e quella più di rottura dei contemporanei gruppi indie, e realizza un intreccio musicale tecnicamente ineccepibile, in apparenza semplice e al servizio delle parole, ma dove tutto ha esattamente il peso e il ruolo che deve avere. Per un risultato naturale, equilibrato ed efficace.

 

Gli ultimi articoli di Simona Fusetta

Condivi sui social network:
Default image
Simona Fusetta
Articles: 303
Available for Amazon Prime