Gianluca De Rubertis: Autoritratti con oggetti

Condivi sui social network:

Gianluca De Rubertis

Autoritratti con oggetti

(Cd, Niegazowana)

pop, rock

_________________________________

Gianluca De Rubertis- Autoritratti con oggettiGianluca De Rubertis. Il nome non dirà molto al grande pubblico anche se sono sicurissimo che la gran parte delle persone ricorderanno il suo più grande tormentone: era l’estate del 2008 e il musicista leccese insieme alla bella Alessandra Contini, con cui forma Il Genio, fa cantare l’Italia con Pop Porno, canzone non eccezionale ma dal motivetto terribilmente orecchiabile.

Il 2012 ha pero aperto nuove strade al De Rubertis e così ha regalato agli ascoltatori Autoritratti con oggetti.

L’album punta molto in alto. E ha ragione. Superata l’iniziale antipatia che emana (questione di “carattere”), col passare degli ascolti lo si apprezza sempre di più.

Autoritratti con oggetti parla di sentimenti e di vita vissuta in una eterogeneità di argomenti che non evitano feroci critiche a donne e politica, con una Il Valzer della sera che è uno splendido valzer degno del miglior Capossela.

Lontano sia dai fasti sia dalle atmosfere de Il Genio (band uscita su un’etichetta indipendente, passata a una major che ne ha ripubblicato l’album che ne ha rimandato al mittente il secondo lavoro), Gianluca De Rubertis con Autoritratti con oggetti pubblica una raccolta di canzoni niente male, molto curata nella forma, ma non destinata a lasciare il segno. Rimane però come un interessante rito di passaggio verso una maturità compositiva che ci aspettiamo già dal prossimo disco.

Gli ultimi articoli di Leonardo Ciccarelli

Condivi sui social network:
, , , , ,

About Leonardo Ciccarelli

View all posts by Leonardo Ciccarelli →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.