Exspectans Ver: In Limine

Exspectans Ver

In Limine

(Seahorse Recordings)

new wave, hardcore, post rock

_______________

 

Exspectans Ver- In LimineIn Limine è il progetto con cui si presentano i senesi Exspectans Ver, band di quattro giovani musicisti che sono attivi da un annetto e hanno trovato ispirazione sposando melodie new wave e post rock, con punte di hardcore nel crescendo delle canzoni, rimanendo tutto sommato leggeri nella fruibilità. Questo Ep costa meno di 20 minuti di ascolto e ha solo 5 brani, ma sono pezzi di gradevole atmosfera, con soavi chitarre che spaziano da momenti delicati a rabbiosi bombardamenti sonori.

Partendo con Overture, un strumentale sotto i due minuti, il quartetto dà vita ad una manciata di brani dettati da una certa urgenza crepitante, quella di buttarsi in labirinti sonori avvolgenti, sfornando composizioni in equilibrio tra melodie luminose e fraseggi crepuscolari presenti in questo assaggio. Il merito sta a due chitarristi, Davide Mighali e Jacopo Cenni che provano a tessere trame avvincenti messi giù da un comparto ritmico efficace. La voce di Donato Curtotti fa quello che deve fare, reggendo discretamente sugli acuti senza andare mai fuori scala, rimanendo forse un po’ troppo incatenato alle linee melodiche.

Non c’è un brano in italiano in questo Ep, In Limine ci trascina dentro a 4 canzoni che ruotano sul tema dell’identità plasmata attraverso la riflessione e la lotta interiore. L’aria nostalgica e dark dei brani come Empfindsamkeit si appoggia a ricami estremamente emotivi di una certa prevaricazione strumentale di fondo.

Come antipasto sembra piuttosto appetitoso, il quartetto senese si è lanciato in questo percorso su un genere non proprio commerciale, che spero si estenda in un album di maggiori sfumature, dato che le composizioni sembrano appartenere ad una maturità compositiva che pochi giovani musicisti si possono permettere.

Gli ultimi articoli di Luca Paisiello

Condivi sui social network:
, , ,