Design: 4 Little Hanged Toys

Gli anconetani Design si fanno conoscere con il loro Ep attraverso i primi quattro brani urlati di alternative metal

Design

4 Little Hanged Toys

(Ep, Copro Records/Casket Music)

alternative metal

________________

Design- 4 Little Hanged ToysL’esordio discografico dei Design, quintetto di Ancona nato 4 anni fa da una precedente cover band, si presenta attraverso un sound energico ed alternativo, fatto di chitarre e atmosfere dolorose. Un mini album di quattro brani omogenei per far conoscere la loro proposta musicale, in attesa della pubblicazione di un vero album.

4 Little Hanged Toys parte aggressivo con Habit, un concentrato di chitarre stoner, su cui irrompe la voce del cantante non particolarmente potente ma rude il giusto. Più melodica e accattivante Painter, di cui viene estratto un video, in cui gli strumenti si ingarbugliano, creando distorsioni di effetto e contorni del modern noise odierno.

Passiamo con Protect You ad un brano più docile, con voci che dopo l’entrata in scena di un arpeggio distorto si sovrappongono, evolvendo le distorsioni della seconda chitarra nel proseguio del pezzo, grazie ad un riff duro e melodico che alterna lampi infangati e più dispotici. Il demo si conclude con Duel marcando maggiormente l’ispirazione dei Deftones, in cui la voce si fonde nel tessuto elettronico che accompagna le chitarre.

In definitiva, un sound ripetitivo e opprimente che non offre variazioni eclatanti, ma che si fregia di una buona produzione per un esordio simile. Le strutture risultano lineari e le parti soliste delle chitarre, tecnicamente sufficienti, aggiungono giusto un impronta alla linea melodica dettata della sessione ritmica costante. Si consiglia meno staticità, la stoffa c’è, servono altre idee.

Gli ultimi articoli di Luca Paisiello

Condivi sui social network:
Default image
Luca Paisiello
Articles: 439
Available for Amazon Prime