Cani di Diamante: Le Mie Creature

Cani di Diamante, i quattro musicisti bergamaschi, ci provano nuovamente con un disco registrato in presa diretta ricco di atmosfere stoner, affiancate da liriche romantiche e visionarie

Cani di Diamante

Le Mie Creature

(Cd, Ulula Records)

indie rock, stoner

_______________

[youtube id=”G88Q0aea13U” width=”620″ height=”360″]

Cani di Diamante, i quattro musicisti bergamaschi, ci provano nuovamente con un disco registrato in presa diretta ricco di atmosfere stoner, affiancate da liriche romantiche e visionarie.

Ema Grazioli (voce), Mauro Galbiati (chitarre), Peo Angioletti (basso) e Marco Riva (batteria) forgiano le 11 tracce del loro disco Le Mie Creature con sfumature gitane ed etniche. L’album viene impreziosito dalla collaborazione di Fidel Fogaroli alle tastiere e la meravigliosa voce di Nagaila. Non mancano gli intriganti assoli di chitarra di Davide Gherardi, Damiani Bessi e i cori di Ilaria Arnoldi.

Le Mie Creature si apre con Il Cantico brano molto ritmato e corale con strumentazione inusuale; Rosso Antico dall’interessante base musicale che copre un po’ la voce ma coinvolgente nella composizione dei sounds che riesce a dare spazio al coro. Segue L’Addio, primo singolo estratto dall’album, una ballad noir da cui è stato realizzato il video ufficiale. Chiude il disco Meglio Così con dolci note di pianoforte e la melodica voce dei cori in sottofondo.

I Cani di Diamante hanno iniziato a suonare nel circuito musicale alternativo collaborando con molte band di matrice rock (Jailsound, Zabulon J., TUD e Wicked Corporation). Questo loro progetto, Le Mie Creature, è nell’insieme un disco ben confezionato da ascoltare ad alto volume e tutto d’un fiato senza soffermarsi troppo sulla parte testuale, che potrebbe risultare un po’ ampollosa.

Gli ultimi articoli di Sonia Mengoni

Condivi sui social network:
Default image
Sonia Mengoni
Articles: 45