Secondo Appartamento: recensione disco omonimo

Condivi sui social network:

Secondo Appartamento

St

(Asino Records)

pop, folk, canzone d’autore

_______________

[youtube id=”Fyb7K-LYzJk” width=”620″ height=”360″]

secondo-appartamentoSecondo Appartamento è una band fiorentina formata da Guido Legnaioli (voce, chitarra, armonica cassa a pedale), Riccardo Nuonno (basso), Giuliana Ancillotti (tastiera), Patrizio Castiglia (violino, ritmiche) e Martina Agnoletti (oboe e cori). Questo progetto musicale è nato come rifugio per chi si sente inadeguato e attraverso chitarre acustiche, elettriche, ukulele, archi, basso, piano, percussioni la band lancia un messaggio: esorcizzare attraverso la musica i problemi della nostra società.

Secondo Appartamento guarda la realtà da diverse prospettive evidenziando le tematiche più scottanti come le forti incomprensioni, un lavoro insoddisfacente, la mancanza di comunicazione, amori non corrisposti, gli immigrati, la grande insicurezza generata dai modelli di vita e dai valori dominanti di una società assente e incurante di ciò che accade davanti ai suoi occhi. Una società superficiale che dà troppa importanza all’immagine e all’apparenza.

Ed ecco che i ritmi folk di Secondo Appartamento vengono mescolati con uno stile cantautorale tipicamente italiano, con sonorità e strutture che richiamano le ballate inglesi e l’irish folk. Undici le tracce contenute nell’album, canzoni malinconiche e fuori dal tempo. Alcune tracce sono particolarmente interessanti: Tutto Bene, dove armonica e violino creano un’armonia di suoni che nascondono la triste realtà della società di oggi; La Signora Dei Tarocchi, innumerevoli strumenti che richiamano lo stile cantautorale, una ballata che ha ispirato l’artwork della copertina; Gianni, racconta di un uomo schiavo dell’amore, una sorta di don Giovanni che non sa cosa sia la felicità; Bambù, brano dalle sonorità un po’ fiabesche, una sorta di canzoncina dolce e triste; Hotel Brescia, parla dell’immigrazione raccontata attraverso gli occhi di un emigrato senegalese.

Uno stile retrò quello dei Secondo Appartamento ma con una marcata sperimentazione di suoni autentici che raccontano storie d’altri tempi, ma sempre attuali, di una serie di personaggi più o meno stravaganti che chiunque, nel corso della propria vita, può incontrare.

 

Gli ultimi articoli di Sonia Mengoni

Condivi sui social network:
, , ,