Angerman: No Tears For The Devil

Gli Angerman debuttano con No Tears For The Devil, un album che mescola metal e grunge. Ancora un gruppo del profondo nord, che arriva a ricordarci quanto di bello ci sia nel hard rock e nel metal, e quanto questi generi siano ancora vivi

Angerman

No Tears For The Devil

(Wormholedeath records)

grunge, metal

______________

Angerman-No-Tears-For-the-DevilDalla Scandinavia continuano ad arrivare nuovi gruppi, molti dei quali sono davvero interessanti.

Come gli Angerman di cui parliamo oggi, provenienti dal sud della Norvegia e al loro debut album, intitolato No Tears For The Devil.

Questa band, insieme ad altre della stessa area geografica da me recensite nei mesi scorsi, non è assimilabile al classico sound scandinavo, legato alla scena di Gothenburg o al black metal norvegese.

Ci troviamo di fronte a una produzione abbondante e spesso ottima di hard rock, grunge, groove, trash, addirittura country americano (gli Steve ‘n’ Seagulls vi stupiranno con la loro attitudine redneck, e ancor di più quando scoprirete che vivono in Finlandia).

Non c’è innovazione, al massimo sapiente fusione di generi  già affermati. Ma tutti questi musicisti dimostrano una grande professionalità e devozione al rock e metal, due generi che altrove sembrano soffrire in maniera significativa.

Gli Angerman definiscono la loro musica grunge-rock-metal, abbreviato in GRM, e al primo ascolto ricordano subito gli Alice In Chains e i Black Label Society di Zakk Wylde – questi ultimi associabili tanto per la timbrica della voce che per lo spassionato uso di armonici artificiali.

Il loro rock è caldo e avvolgente, senza presentare eccessi nella voce o nella ritmica.

Questo non vuol dire che le undici tracce manchino di potenza, assolutamente no. Gli Angerman hanno trovato il giusto equilibrio tra le differenti spinte che formano la loro ispirazione : il suono è grasso abbastanza da rimandare al groove, restando perfettamente in bilico tra grunge e metal.

Un disco piacevole, l’ennesima conferma che la scena nordica, dettando le regole o rivisitando ricette altrui, crede nella longevità della scena metal e si adopera per essa. E di questo non possiamo che essere contenti.

Gli ultimi articoli di Dafne Perticarini

Condivi sui social network:
Default image
Dafne Perticarini
Articles: 93
Available for Amazon Prime