Primavera Sound Festival 2016: 42 artisti di musica elettronica (in spiaggia!)

Condivi sui social network:

Il Primavera Sound Festival 2016 di Barcellona rinnova la sua partnership con B&W (uno dei più importanti produttori mondiali di casse acustiche), la estende a Bacardi e “esplode” l’esperienza delle scorse Boiler Room con un festival-nel-festival tutto dedicato all’elettronica.

Da giovedì 2 giugno a sabato 4 giugno, infatti, saranno ben 42 tra dj, producer e “techno terroristi” a darsi appuntamento nella nuova area del festival, capace di 5.000 posti, con tanto di spiaggia, palme, cocktail bar, ombrelloni e spogliatoi. Situata alle spalle dei pannelli fotovoltaici (che è stato al festival sa di cosa parlo), avrà la spiaggia aperta dalle 12 alle 21 e dalle 16 lo spazio attrezzato con amplificazione professionale e casse acustiche Bowers & Wilkins si animerà di un diluvio di bit & beats.

L’accesso sarà consentito esibendo il braccialetto di abbonamento al festival o quello della giornata in corso.

Le danze, letteralmente parlando, saranno aperte dal set di Floating Points, in buona compagnia – in ordine sparso – di Erol Alkan, della vecchia conoscenza del Primavera Sound Dj Koze, della disco di Todd Teje e di Faris Badwan, più conosciuto come membro dei The Horrors.

Ecco il dettaglio del programma del Bowers & Wilkins Sound System:

 

primavera-sound-2016-elettronica-b-w

Gli ultimi articoli di Massimo Garofalo

Condivi sui social network:
, ,

About Massimo Garofalo

Critico cinematografico, sul finire degli anni '90 sono passato a scrivere di musica su mensili di hi-fi, prima di fondare una webzine (defunta) dedicata al post-rock e all'isolazionismo. Ex caporedattore musica e spettacoli di Caltanet.it (parte web di Messaggero, Mattino e Leggo), ex collaboratore di Leggo, il 4 ottobre 2002 ho presentato al cyberspazio RockShock. Parola d'ordine: curiosità. Musica preferita: dal vivo, ben suonata e ad altissimo volume (anche un buon lightshow non guasta)
View all posts by Massimo Garofalo →