OhGr: Devils In My Details

Esordio solista di Ogre, front-man degli indispensabili Skynny Puppy. Per questa sua avventura solista ha cambiato (di poco) il suo moniker, ma Devils In My Details non cambia di molto il sound a cui la sua band di origine ci aveva abituato, seppure ......

OhGr

Devils In My Details

(Cd, SPV/Audioglobe, 2008)

industrial

_______________

Eccoci all’avventura solista di Ogre (che stavolta si fa chiamare OhGr), frontman dei sottovalutati Skynny Puppy, band che – seppure arrivata in ritardo rispetto alle intuizioni dei Cabaret Voltaire – ha vantato una razionalizzazione di quelle intuizioni, a volte addirittura scavalcandole rendole allo stesso tempo più digeribili al grande pubblico.

Scritto e realizzato da OhGr in buona compagnia del fido tecnico del suono Mark Walk, questo Devils In My Details purtroppo non brilla certo per freschezza. Ricicla alcune cose già portate all’attenzione dei più dai Ministry, ma essenzialmente è un album costruito su un fiume in piena di parole, poggiate su dei martelli pestanti senza tregua e una pioggia di effetti vari, con le poche chitarre presenti ridotte a una specie di parodia.

OhGr stavolta non si preoccupa minimamente di guardare avanti, ma anzi rimesta torbidamente in qualsiasi cosa abbia un vago sapore mefitico e che sia stata già prodotta: dall’elettronica di casa Warp al buio pesto di bristoliana memoria, dall’electro di matrice anni ’80 alle quintalate di industrial di qualsiasi tipo, senza badare troppo alla qualità, come se il mercato non fosse già inflazionato da una sovrabbondanza di minestre riscaldate.
Peccato.

Reflex digitali: fotografare non è mai stato così conveniente.

Gli ultimi articoli di Massimo Garofalo

Condivi sui social network:
Massimo Garofalo
Massimo Garofalo

Critico cinematografico, sul finire degli anni '90 sono passato a scrivere di musica su mensili di hi-fi, prima di fondare una webzine (defunta) dedicata al post-rock e all'isolazionismo. Ex caporedattore musica e spettacoli di Caltanet.it (parte web di Messaggero, Mattino e Leggo), ex collaboratore di Leggo, il 4 ottobre 2002 ho presentato al cyberspazio RockShock.
Parola d'ordine: curiosità.
Musica preferita: dal vivo, ben suonata e ad altissimo volume (anche un buon lightshow non guasta)

Articoli: 777