Animaux Formidables: recensione di We Are All Animals

Chi si cela dietro ai Animaux Formidables, il duo mascherato che porta in scena i nostri istinti ormai sopiti su un tappeto musicale in stile garage-fuzz-noise?

Animaux Formidables

We Are All Animals

garage-fuzz-noise, alt-rock

______________________

In un’epoca in cui celare la propria identità sembra diventato assai di moda, ecco finalmente un duo che fa della maschera l’espressione della realtà, di quello che l’evoluzione e la società hanno fatto di noi. Gli Animaux Formidables, nelle figure di Mr. Formidable alla chitarra e alla voce e Mrs. Formidable alle percussioni, con le loro connotazioni animalesche ci ricordano che “In fin dei conti siamo tutti animali, ma ce lo stiamo dimenticando”. E con il loro album d’esordio, diretto e senza fronzoli, ci sbattono in faccia la nostra vera natura.

I 10 brani di We Are All Animals sono l’esatta riproduzione su disco di quello che il power duo realizza dal vivo, la loro dimensione più congeniale. Registrati in presa diretta, senza sovraincisioni o correzioni successive, racchiudono l’essenza di quello che per loro è la musica, nella sua visceralità ed esigenza espressiva.

Ed è proprio questo che emerge chiaro e preponderante fin dal primo ascolto: il nostro essere animale, che nella sua istintività permea testi e suoni, spinge per tornare alla luce del sole e rivendicare il suo predominio.

Il garage-fuzz-noise che pervade il disco è il risultato di una particolare reinterpretazione dei generi di cui si sono nutriti gli Animaux Formidables, dal blues, al glam, al rock. L’uso della voce, effettata e sensuale, sull’interessante tappeto musicale delle percussioni, ci riporta agli albori dell’indie rock, ma spiccando un grande salto nel vuoto verso dinamiche meno ‘confortevoli’.

E alla fine, chissenefrega di sapere chi presta il volto a questi artisti. Tutto quello che dovete sapere è che sono una delle cose più interessanti uscite dal nostro sottobosco musicale, con una visione e una progettualità chiara che però si lascia ancora guidare dalla bestia che c’è in noi.

 

Facebook

Gli ultimi articoli di Simona Fusetta

Condivi sui social network:
Simona Fusetta
Simona Fusetta
Articoli: 389