White Lies: a dicembre tre concerti in Italia

Condivi sui social network:

white-lies-italia-dicembre

Amatissimi dal pubblico italiano, tornano i White Lies nella nostra penisola per tre concerti.

Ecco subito i dettagli degli appuntamenti.

Venerdì 2 Dicembre 2011

Padova – GRAN TEATRO GEOX

Corso Australia, 55

Apertura porte Ore: 18.30 – Inizio Concerto Ore: 21.00

prezzo del biglietto: 22 euro + diritti di Prevendita

Prevendite attive su Ticketone.it, Boxofficeitalia.com, Geticket.it, Nuovo Box Office – www.boxofficetoscana.it, Coin Ticket Store di Padova e Treviso e

presso tutte le filiali delle banche: BCC del Veneto, Casse Rurali Trentine, Cariveneto, Banco di Sardegna

 

Sabato 3 Dicembre 2011

Roma – ATLANTICO LIVE

Via dell’Oceano Atlantico, 271

Apertura porte Ore: 19.30 – Inizio Concerto Ore: 21.00

prezzo del biglietto: 22 euro + diritti di Prevendita

Prevendite attive su Ticketone.it e Greeticket.it

 

Domenica 4 Dicembre 2011

Milano – ALCATRAZ

Via Valtellina, 25

Apertura porte Ore: 19.00 – Inizio Concerto Ore: 21.00

prezzo del biglietto: 22 euro + diritti di Prevendita

Prevendite attive su Ticketone.it e Ticket.it

Eredi di un sound tipicamente british, insieme ad Editors, unici rappresentanti credibili di un rock oscuro e magico che ha ereditato nei suoi cromosomi lo stile e la ricercatezza di band come Joy Division e The Cure unendo anche una spiccata ricerca della forma-canzone pop.

Dopo il successo del disco d’esordio, To Lose My Life, accompagnato da hit come Farewell To The Fairground, Death e To Lose My Life, che ha vertiginosamente scalato le classifiche di vendita piazzandosi al numero 1 in Inghilterra e vendendo più di 750.000 copie in tutto il mondo, i White Lies pubblicano a gennaio 2011 il secondo atteso disco, Ritual, (su etichetta Fiction/Universal) prodotto da Alan Moulder (già collaboratore di Depeche Mode, N.I.N., Smashing Pumpkins) ed anticipato dal singolo Bigger Than Us .

Dal vivo il trio originario di Ealing (vicino Londra) dipinge atmosfere scure e raccolte, ma capaci di esplodere in un attimo con un eclettismo pop-rock davvero invidiabile per la sua particolarità ed energia. Nei testi, anch’essi bui e crepuscolari, è la voce diretta, decisa e teatrale di Harry Mc Veigh ad uscire e governare la scena mentre le ritmiche di Charles Cave (basso) e Jack Lawrence Brown (batteria) si rincorrono insieme alle chitarre e le tastiere, sempre ad opera di Harry.

Un’eccezionale live band che si conferma come una tra le realtà più emozionanti della new-wave inglese.

Sito Internet: www.whitelies.com


Gli ultimi articoli di pressvoice

Condivi sui social network:
, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.