The Nosebleed Connection: God, The Loser. The World Is Yours

Nerissimo e feroce God, The Loser. The World Is Yours è il nuovo passo, maturo e sostanzioso, nella carriera del quartetto di Palestrina

The Nosebleed Connection

God, The Loser. The World Is Yours

(Cd, Autoproduzione)

thrash metal, hardcore metal

_______________

the_nosebleed_connection_god_the_loser_he_world-is_yoursNon lasciatevi ingannare dal titolo verboso: la seconda opera dei Nosebleed Connection è secca e diretta. God, The Loser. The World Is Yours è un album pieno di energia e rabbia viscerale, incanalate in un ottimo impianto musicale, sia a livello di struttura dell’album sia all’interno di ogni brano. Pezzi brevi, aggressivi e fulminanti che corrono veloci come un bombardamento, senza lasciare un attimo di respiro, fugando qualsiasi impressione di monotonia.

Ci sono diversi elementi, a cominciare da titolo e copertina dell’album, che rendono intuibile il fatto che i nostri abbiano più di un argomento contro la religione e la Chiesa. A questo contribuisce anche il misterioso intro, The Atrocities Of Mithra, una specie di messa infernale recitata da orchi che ha la funzione di sprofondare nell’atmosfera cupa dell’album. Che rispetto a questo incipit è però tutt’altra storia: serratissimo e stringente con Fist e Blow: The Law e con l’attacco fulmineo di Eliminhate. God: The Loser ha un ritmo vertiginoso e cori in sottofondo, da inno arrabbiato. Nella conclusione spiccano il carro armato Cancer, un crescendo brutale e assordante; il disperato e lugubre From Hell e, infine, Vampires, che chiude l’album con il suo tono sotterraneo, sporco e feroce.

Ottima realizzazione su tutti i fronti questa del quartetto di Palestrina, formatosi nel 2002 e, come accennato in apertura, già con un album all’attivo, Hate For Free del 2003. Grande è la curiosità di ascoltare la band dal vivo.

Gli ultimi articoli di Miranda Saccaro

Condivi sui social network:
Default image
Miranda Saccaro
Articles: 176